Roma, focolaio del San Raffaele: la Procura apre un’inchiesta. Cinque le vittime

Saliti a 111 i contagiati totali. La magistratura apre un fascicolo, al momento senza indagati. Il rispetto delle norme anti-Covid nel mirino degli inquirenti
focolaio
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Nella Capitale oggi rallenta l’espansione del focolaio scoppiato nella clinica San Raffaele Pisana: 111 i contagiati totali, 5 le vittime. Ma la Procura apre un’inchiesta: nel mirino dei pubblici ministeri di piazzale Clodio eventuali responsabilità nella diffusione del virus.

Roma, la magistratura indaga sul focolaio del San Raffaele: aperto un fascicolo

I pm della Procura di Roma indagano sul focolaio scoppiato al San Raffaele Pisana, per identificare eventuali responsabilità nella diffusione del contagio in corsia. Cinque le vittime accertate finora, tutti pazienti della clinica che hanno contratto il Covid-19 mentre erano ricoverati. Oggi l’Unità di Crisi anti Covid-19 della Regione comunica che i casi totali legati al focolaio sono saliti a 111.

A piazzale Clodio è stato aperto un fascicolo, al momento senza indagati: l’inchiesta, che si avvale anche degli accertamenti effettuati dai carabinieri del Nas nel corso del blitz dello scorso venerdì, è finalizzata a verificare se siano state rispettate tutte le norme in materia sanitaria, ed eventuali colpe della dirigenza della struttura.

focolaio

Le autorità sanitarie del Lazio sono al lavoro per contenere l’espansione dei contagi, che nei giorni scorsi ha raggiunto anche diverse province del Lazio: i pazienti dell’ospedale di via della Pisana hanno a loro volta trasmesso la malattia a parenti e contatti stretti. L’indagine epidemiologica e l’alto numero di tamponi eseguiti tuttavia hanno permesso rintracciare i positivi ed evitare che il focolaio si estendesse ulteriormente.

Nel mirino dell’Unità di Crisi ora è la sede nazionale della Rai di Saxa Rubra, a Roma: cinque i dipendenti risultati positivi al tampone e connessi al focolaio del San Raffaele. Disposti test per tutti i colleghi, ma al momento non risultano ulteriori contagiati.

focolaio

“Il sistema dei controlli ha funzionato e si è risposto con grande tempestività, ma non dobbiamo mai abbassare la guardia perché sono situazioni che possono ripresentarsi”, ha sottolineato l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato. I 2 casi segnalati oggi e riferiti al cluster sono relativi alla Asl Roma 5. “In settimana verranno nuovamente eseguiti i test a tutti i dipendenti e tutti i pazienti rimasti”, conclude D’Amato.

Leggi anche: Roma, cresce il focolaio del San Raffaele Pisana. Cinque le vittime, vertici regionali in allarme: “Positivi destinati ad aumentare”

Roma, cresce il focolaio del San Raffaele Pisana. Cinque le vittime, vertici regionali in allarme: “Positivi destinati ad aumentare”

 

Potrebbero interessarti