“Fregene muore, l’Arrone ci minaccia e dalla Regione continuano a prenderci in giro.” Con queste parole il consigliere comunale Roberto Severini interviene sulla questione dell’erosione amplificata dalle ultime ondate di maltempo. “Siamo alla presa in giro totale” dichiara “Ogni volta che si presenta un’emergenza al nord del territorio di Fiumicino, emissari della Pisana arrivano e promettono opere per contrastarla. L’annuncio fatto alla fine di settembre per i lavori di messa in sicurezza dell’Arrone è stato ampiamente disatteso” continua “Siamo a dicembre e nulla si è visto se non l’innalzamento del fiume che, nelle ultime giornate di forti piogge, ha sfiorato la fuoriuscita dal sedime. Per Fregene la situazione è ancora più drammatica e insopportabile” conclude “Vogliamo vedere fatti oltre le parole, interventi oltre le promesse, prima che sia troppo tardi. Se non hanno intenzione, voglia o possibilità di aiutarci lo dicano, ma basta prese per i fondelli.” Sulla questione si e’ espressa anche la pro loco Fregene Maccarese che lancia un appello all’assessore regionale ai lavori pubblici Mauro Alessandri chiedendo una soluzione rapida.