“Abbiamo revocato definitivamente la licenza al tassista che aveva aggredito un cliente all’Aeroporto di Fiumicino”. Lo ha annunciato in un tweet la sindaca di Roma, riferendosi all’episodio di circa un mese fa ripreso dalle telecamere del Terminal 3. Nella circostanza, un passeggero aveva chiesto l’applicazione del tassametro e per tutta risposta fu colpito in viso da un pugno, che gli procurò la frattura del setto nasale “un gesto inaccettabile”, ha concluso Virginia Raggi, promettendo tolleranza zero di fronte a ogni tipo di violenza. Il tassista è accusato dalla polizia di Fiumicino di lesioni per futili motivi e nelle scorse settimane l’Ufficio Contenzioso Taxi aveva provveduto alla sospensione cautelare, ora diventata definitiva. “In questi ultimi mesi abbiamo implementato i controlli dei vigili urbani e continueremo ad aumentare i presidi per contrastare l’abusivismo e le pratiche illegali”, ha dichiarato l’assessore alla Città in Movimento Pietro Calabrese.