Emergenza contagi: la Croce Rossa in prima linea.

La Croce Rossa è in prima linea per assistere le persone che non possono uscire di casa per evitare i contagi. Sono tanti i volontari che si mettono a disposizione della comunità.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Gli angeli, cosi vengono chiamati i volontari della Croce Rossa Italiana che in questi giorni di emergenza stanno dando un grande supporto nella consegna di medicinali e pacchi viveri alle persone impossibilitate ad uscire di casa. La presidente del Comitato Municipio 10 di Roma Croce Rossa Italiana, Daniela Balsimelli, ci ha spiegato meglio come si svolge il lavoro dei volontari in questi giorni.

Le persone anziane e sole sono le prime a essere raggiunte dagli aiuti della Croce Rossa.

«Abbiamo circa sessanta utenti totali, per la maggior parte sono persone anziane, sole, che non possono uscire ma non possono nemmeno essere raggiunte dai figli o da altri famigliari – racconta –  assistiamo anche qualche adulto che non può uscire perché ha delle patologie o è in quarantena, a queste si sommano tante richieste di compagnia, sempre di persone molte sole, che purtroppo non possiamo soddisfare perché siamo subissati da richieste di aiuti materiali. Per adesso non riusciamo a coprire più di dieci richieste al giorno anche perché si tratta di andare al supermercato, in farmacia, dove ci sono file non indifferenti. Quello che ci ripaga molto è la reazione delle persone, ci ringraziano, ci sorridono, anche quando facciamo servizio in ambulanza ci fanno l’occhiolino, mostrano apprezzamento per quello che stiamo facendo.»

Non solo consegne di pacchi, spesso gli Angeli della Croce Rossa fanno anche molto di più

«Tra i nostri utenti c’è anche una ragazza giovane con una bambina piccola – continua Balsimelli con evidente commozione – non può uscire di casa perché è stata messa in quarantena.  Oltre a farmaci e generi alimentari, ci ha chiesto di portare qualcosa al marito che attualmente è ricoverato in ospedale, oltre a quelli, la bambina ha voluto consegnare per la festa del papà un disegno. Glielo abbiamo portato e sono stati tutti felicissimi.»

La presidente del Comitato Municipio 10 di Roma Croce Rossa Italiana lancia un appello ai supermercati.

«In questo periodo abbiamo difficoltà con la consegna di generi alimentari alle famiglie più bisognose – spiega – per questo voglio lanciare un appello a qualche supermercato che ci possa aiutare con dei generi ovviamente non freschi.»

Ricordiamo che chi volesse mettersi a disposizione della Croce Rossa  come volontario temporaneo può farlo contattando il numero 800-065510.

 

 

Potrebbero interessarti