Roma Capitale: distribuite ventimila mascherine chirurgiche

La Protezione Civile ha iniziato la distribuzione di ventimila mascherine chirurgiche ai dipendenti e agli operatori sociali di Roma Capitale.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

La Protezione Civile ha iniziato la distribuzione di 20 mila mascherine chirurgiche destinate ai dipendenti e agli operatori sociali di Roma Capitale. I volontari ne hanno consegnate cinquemila al dipartimento organizzazione e risorse umane; 3 mila a chi assiste le persone più fragili e duemila a Farmacap, l’azienda che gestisce le farmacie comunali. Altre 4.500 andranno a tutti i Municipi, compreso il Decimo e, le restanti mascherine, rimarranno a disposizione per ulteriori esigenze.

Le mascherine distribuite sono solo una parte della fornitura in arrivo.

Questo stock di dispositivi acquistato da Roma Capitale è solo la prima parte di una fornitura ben più ampia di cui l’Amministrazione si sta dotando. Entro la fine della settimana dovrebbero arrivare altre 100 mila mascherine da smistare alle strutture capitoline e alle società partecipate: si tratta di dispositivi ffp2 destinati ai lavoratori che svolgono un servizio essenziale a contatto con il pubblico. Infine, ulteriori 30 mila mascherine ffp2 e ffp3 verranno donate dall’azienda vinicola Casale Del Giglio.

Soddisfatta della distribuzione della mascherine la sindaca Raggi: «Assicurare la tutela dei nostri dipendenti è una priorità»

« É necessario che i dipendenti comunali e quelli delle aziende partecipate di Roma Capitale operino nella massima sicurezza – ha dichiarato la sindaca di Roma Virginia Raggi – sia negli uffici che nello svolgimento di servizi essenziali, a contatto con il pubblico, i nostri lavoratori continuano a garantire il loro impegno a favore dei cittadini. Per questo voglio ringraziarli e assicurare che la tutela dei nostri dipendenti, impegnati in prima linea durante questa emergenza, è una priorità.»

Potrebbero interessarti