Ostia: La polizia locale ha chiesto al comandante di effettuare test sierologici

Ostia: La Polizia Locale del Decimo Gruppo ha scritto al comandante Di Maggio per chiedere di effettuare test sierologici prima dell’apertura della stagione balneare.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Ostia: La Polizia Locale del Decimo Gruppo ha scritto al comandante Di Maggio per chiedere di effettuare test sierologici prima dell’apertura della stagione balneare.

La CISL ha scritto al comandante della polizia locale di Roma Capitale per accelerare le procedure degli screening sanitari in vista dell’allentamento delle misure a partire dal 4 maggio: « Siamo certi che alla luce della enorme sensibilità dimostrata dal comandante Antonio di Maggio, il test sarà effettuato sulla totalità degli appartenenti al corpo – osservano i rappresentanti sindacali Raffaele Paciocca e Andrea Venanzoni che proseguono – non può sfuggire infatti come, con l’approssimarsi della bella stagione, molte persone si stiano preparando all’assalto balneare; ne consegue l’urgenza di effettuare lo screening al fine di dare contezza di piena integrità fisica, visto il surplus di attività di vigilanza e controllo in questa delicatissima fase.

Paciocca e Venanzoni: «La salute dei vigili urbani, autentici presidi contro la diffusione del virus, va tutelata e conservata.»

«Vogliamo ringraziare il dirigente del decimo gruppo mare Emanuele Stangoni che ci ha ascoltato dopo il caso di positività nella caserma di via Capo delle Armi a Ostia  – concludono i sindacalisti – diamo merito di aver agito in un quadro emergenziale. Abbiamo apprezzato la sua decisione di far sottoporre decine di colleghi a indagine epidemiologica e l’essersi fatto portavoce con il comando generale sulla necessità di adottare protocolli operativi finalizzati alla messa in sicurezza di operatori e utenza».

Potrebbero interessarti