Decimo Municipio: Parrucchieri e Centri Estetici lanciano un grido d’allarme. Gli aiuti economici non arrivano

Decimo Municipio: Parrucchieri e Centri estetici si stanno organizzando per le riaperture ma in assenza di aiuti da parte del Governo temono di non farcela
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email
Loading the player...

Decimo Municipio: Parrucchieri e Centri Estetici lanciano un grido d’allarme. Gli aiuti economici non arrivano.

«Gli aiuti economici non arrivano».  Parrucchieri e centri estetici del Decimo Municipio lanciano un grido d’allarme. Dopo due mesi di chiusura, si stanno attrezzando per le riaperture, ma in mancanza dei contributi da parte del Governo e della Regione, hanno il forte timore di non riuscire a risollevarsi.

Parrucchieri e Centri Estetici. I titolari denunciano: «Non abbiamo avuto alcun tipo di aiuto.»

«Fino a adesso non abbiamo avuto nessun tipo di aiuto – denunciano  – i 600 euro per gli imprenditori non sono arrivati ancora e siamo a maggio, le ragazze sono in cassa integrazione e ancora non hanno ricevuto nulla, l’accordo fatto con le banche per avere un anticipo della cifra, anche quello è veramente difficile da ottenere, noi siamo pronti a riaprire,  abbiamo organizzato tutto, sanificazione, appuntamenti  distanziati, abbiamo investito per fare in modo che tutto diventi più accessibile e più sicuro per i nostri clienti ma lo stiamo facendo solo con le nostre risorse. I fondi che ci sono messi a disposizione dalla Regione Lazio sono inaccessibili – continuano io personalmente ancora aspetto i soldi della Garanzia Giovani del 2016. Abbiamo fatto richiesta a tasso agevolato con la nostra banca ma anche in questo caso devono arrivare risposte, abbiamo chiesto per i nostri ragazzi la cassa integrazione in deroga, sono passati 2 mesi e ancora oggi non sono arrivati aiuti.»

Parrucchieri e Centri Estetici. La Sindaca ha firmato un’ordinanza sugli orari di apertura e chiusura.

È delle ultime ore la notizia che la sindaca Virginia Raggi ha firmato un’ordinanza che disciplina gli orari di apertura delle attività commerciali, artigianali e produttive che ripartiranno dal 18 maggio. Tra questi anche parrucchieri ed estetisti, che potranno tenere alzata la saracinesca dalle 11 del mattino fino alle 21.30 di sera. La domenica l’orario consentito va dalle 8.30 alle 15.00.

Potrebbe interessarti anche: Ristoratori, estetiste e parrucchieri: anche dal litorale grido d’aiuto per le categorie più a rischio

Potrebbero interessarti