Infernetto: nuova vita per il Parco Orazio Vecchi

Infernetto: a breve partiranno i lavori del Parco Orazio Vecchi. Saranno realizzati percorsi dedicati per giochi, fitness e didattica
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email
Infernetto, Parco Orazio Vecchi: l’area verde a breve sarà interessata da una vasta opera di riqualificazione. Lo annuncia la presidente del Decimo Municipio Giuliana Di Pillo.

Infernetto: nuova vita per il Parco Orazio Vecchi

A breve partiranno i lavori del Parco Orazio Vecchi. Saranno realizzati percorsi dedicati per giochi, fitness e didattica.

«Rimetteremo a nuovo il Parco Orazio Vecchi all’Infernetto e lo trasformeremo in un’area più idonea alla fruizione da parte dei cittadini – ha dichiarato la presidente del Decimo Municipio Giuliana Di Pillo – con i 430mila euro che abbiamo a disposizione ridisegneremo il parco con la piantumazione di nuove siepi, impianti di irrigazione, una adeguata illuminazione a led e nuove panchine. Verranno create tre aree tematiche: (spazio giochi, spazio fitness e area orto didattica) e ridefiniti i percorsi interni con una pavimentazione tattile per ipovedenti così da rendere il parco accessibile a tutti in completa sicurezza. Infine saranno adeguati i ponticelli di accesso a sud-est e a nord dell’area verde.»

Infernetto: nuova vita per il Parco Orazio Vecchi. Prevista anche la realizzazione di una strada

«Il progetto prevede anche la realizzazione di una strada di servizio, da via Orazio Vecchi a via Domenico Alaleona, che potrà essere utilizzata dai mezzi di soccorso che oggi sono costretti a fare un lungo giro per raggiungere le abitazioni – ha aggiunto Di Pillo – un collegamento strategico dotato di nuova illuminazione, videosorveglianza, oltre ad opere di canalizzazione funzionali alla sicurezza del parco. Stiamo dando nuova vita ai diversi quartieri del nostro territorio, eliminando il degrado lì dove c’è, e trasformandoli in spazi armoniosi e utilizzabili, a beneficio della collettività.»

Leggi anche: Ostia: la pista ciclabile piace ai turisti

Ostia: la pista ciclabile piace ai turisti

Potrebbero interessarti