Acilia: ancora crolli di cornicioni nelle case Ater

Siamo saliti sui tetti dei palazzi di Acilia. Vi spieghiamo perché nel servizio di Mara Azzarelli
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email
Loading the player...

Primi crolli stagionali nelle palazzine Ater di Acilia, dove gli acquazzoni estivi dei giorni scorsi hanno peggiorato una situazione già critica.

Acilia: le case Ater perdono pezzi

Cambiare il punto di vista certe volte può essere fondamentale. Quanto meno per capire. Con questo spirito abbiamo accettato l’invito del signor Umberto che ci ha portati sul tetto di questa palazzina Ater in Piazza Segantini.

Domenica c’è stato l’ennesimo crollo di cornicioni, a cui è seguita la solita recinzione sotto il palazzo.

Ormai sono anni che in zona gli inquilini delle case denunciano infiltrazioni d’acqua e crolli. I provvedimenti che vengono adottati sono quasi sempre rattoppi che non eliminano pericoli e paure, e a guardare bene sopra i tetti di questi palazzi, tra muffe e tegole che volano via al primo soffio di vento, non è difficile capire quale sia il timore.

Proprio i rattoppi e le riparazioni alla buona sono la causa di molte infiltrazioni che anno dopo anno stanno trasformando queste palazzine in un colabrodo.

I residenti sollecitano un intervento e chiedono che il palazzo presto venga messo in sicurezza.

Nel servizio di Mara Azzarelli le interviste ai residenti.

 

Leggi anche: Maurizio Battista torna al drive in di Cineland

Maurizio Battista torna al drive in di Cineland (VIDEO)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Potrebbero interessarti