Piana del Sole: ancora chiuso il ponticello di via Sabbadino

Piana del Sole: il ponticello di via Cristoforo Sabbadino non è più percorribile da due anni. I residenti protestano per i continui rinvii e ne chiedono la riapertura
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email
Loading the player...

Piana del Sole: il ponticello di via Cristoforo Sabbadino a Piana del Sole non è più percorribile da novembre 2018. Da allora sono trascorsi quasi due anni. La strada è rimasta chiusa e l’infrastruttura non è stata ancora sostituita.

Piana del Sole: ancora chiuso il ponticello di via Sabbadino

Il ponticello di via Cristoforo Sabbadino a Piana del Sole non è più percorribile da oltre due anni. La strada è rimasta chiusa e l’infrastruttura non è stata ancora sostituita. Il quartiere, situato nell’Undicesimo Municipio, al confine con il Comune di Fiumicino, continua quindi a vivere in una condizione di isolamento.  I residenti protestano per i continui rinvii e le lungaggini burocratiche. Chi vive o lavora nella zona continua a soffrire per gli stessi disagi.

Piana del Sole: ancora chiuso il ponticello di via Sabbadino. Vastola (Pd): «un’amministrazione incapace che trasforma la periferia in degrado e abbandono»

«Un’amministrazione incapace trasforma la periferia in  abbandono, dove gli incivili trovano terreno fertile per fare i propri comodi – ha affermato a tal proposito l’esponente del Pd Angelo Vastola che sulla propria pagina Facebook ha pubblicato un dossier fotografico nel quale risalta lo stato di trascuratezza della zona.

Piana del Sole: ancora chiuso il ponticello di via Sabbadino 1

«Al disservizio  – conclude – si aggiunge il degrado da parte di chi, uscendo dal Grande Raccordo Anulare, trova luoghi isolati e senza controllo, per gettare i propri rifiuti. Chiediamo la bonifica immediata dell’area

 

Potrebbe interessarti leggere anche: Vaccino italiano: al via la sperimentazione sul primo volontario

Vaccino italiano: al via la sperimentazione sul primo volontario

Potrebbero interessarti