Roma: grido disperato dei nidi in convenzione

La denuncia dei Nidi convenzionati: “Da soli non ce la facciamo”.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email
Loading the player...

Lenta agonia per i nidi e gli spazi Be.bi. in convenzione con Roma Capitale. Le strutture hanno riaperto senza nemmeno aver prima firmato il contratto.

Roma: grido disperato dei nidi in convenzione

Si aggrava la situazione di asili nido e servizi 0-6 anni in convenzione, che finora hanno affiancato le strutture educative pubbliche offrendo un sostegno fondamentale alle famiglie romane.

”L’amministrazione – denuncia l’associazione Onda Gialla – già da alcuni anni sembra lavorare per la demolizione del sistema integrato pubblico/privato e ora, al tempo del covid, sembra aver finalmente raggiunto il suo obiettivo: molti convenzionati hanno già chiuso e altri si apprestano a farlo. Nonostante le continue richieste di chiarimenti e di incontri, inoltrate già dal mese di luglio, ad oggi stiamo operando senza un contratto che definisca tempi, modalità e risorse per proseguire l’erogazione del servizio. Inoltre, il Comune ci chiede di assumere personale aggiuntivo prima della firma del contratto e senza poter conoscere i fondi a disposizione. Infine, non ci sono garanzie rispetto alla modalità di gestione organizzativa ed economica laddove dovessero verificarsi chiusure causate dal covid. I nidi e gli spazi Be.bi. in convenzione – fa ancora presente l’associazione – hanno garantito a proprie spese l’apertura ai piccoli utenti e alle famiglie, con tutti gli oneri relativi alla sicurezza, alla formazione e retribuzione del personale: una situazione che non potrà protrarsi ancora a lungo. È il momento che la politica ritorni a decidere cosa è giusto fare prima di decidere come e chi lo deve fare, perché è in gioco il futuro e il benessere dei bambini.”

Leggi anche: Ostia, si schianta con la barca a vela contro la scogliera

Ostia, quattro velisti si schiantano con la barca a vela contro la scogliera

Potrebbero interessarti