Pomezia: la prefettura diffida il Comune

L’amministrazione comunale di Pomezia non ha ancora approvato il rendiconto di gestione relativo al 2019 e la Prefettura lo ha diffidato
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Il Comune di Pomezia non ha ancora approvato il rendiconto di gestione relativo al 2019. Il sindaco Zuccalà rassicura i cittadini: «non c’è alcun allarme.»

La Prefettura di Roma ha diffidato il Comune, che non ha ancora approvato il rendiconto di gestione relativo al 2019. Per farlo aveva tempo fino al 24 giugno, ma la data è trascorsa senza che l’amministrazione rispettasse la scadenza. La Prefettura ora gli concede ulteriori 20 giorni. «Non c’è alcun allarme – ha commentato il sindaco Adriano Zuccalà –  il rendiconto è stato già approvato in giunta e posso assicurare che rispetteremo i tempi per l’arrivo in consiglio

Pomezia: polemiche sulla mancata approvazione del rendiconto di gestione 2019.

Nonostante le rassicurazioni del primo cittadino, però non sono mancate le polemiche. «Già quattro mesi fa – ha dichiarato il consigliere Stefano Mengozzi – avevo chiesto di promuovere un confronto aperto e sincero per conoscere lo stato delle finanze comunali. Tutti ricordiamo le parole dell’ex sindaco Fucci e del movimento 5 stelle che si vantavano di aver ripianato il bilancio ed aver eliminato i debiti. I fatti di questi giorni, purtroppo per tutti noi, dimostrano il contrario

 

Leggi anche: Sequestrate oltre 320mila mascherine irregolari. Perquisito anche un magazzino di Pomezia

Sequestrate oltre 320mila mascherine irregolari. Perquisito anche un magazzino di Pomezia

Potrebbero interessarti