Stupro a Fregene, il cerchio si stringe: individuati alcuni sospettati

Caccia al violentatore: le indagini dei carabinieri della Compagnia di Ostia si concentrano su un gruppo di giovani presenti all’interno del locale
migranti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Caccia agli autori dello stupro avvenuto a Fregene, vittima una ragazza di appena 19 anni. Il cerchio si stringe intorno ai colpevoli: le indagini dei carabinieri della Compagnia di Ostia si stanno concentrando su un gruppetto di ragazzi presenti all’interno del locale dove la giovane, la notte tra sabato e domenica, stava trascorrendo la serata insieme alle amiche. La 19enne stava partecipando a una festa in spiaggia: dopo essersi allontanata sulla battigia per una passeggiata al chiaro di luna è stata ritrovata alcune ore dopo svenuta e in stato di shock (leggi qui).

Stupro in spiaggia a Fregene: i carabinieri stringono il cerchio su alcuni ragazzi presenti nel locale

Smentita la notizia circolata nelle ultime ore in merito alla presunta individuazione del colpevole: le indagini procedono a ritmo serrato e sono in pieno svolgimento, ma nessuno del gruppo di ragazzi sospettati è stato interrogato.

E, soprattutto, non è stato ancora individuato un singolo colpevole anche perché, sottolineano i carabinieri che indagano, potrebbero essere più di uno.

fregene

Il cerchio però si è stretto su alcuni ragazzi presenti nel locale, scovati grazie alle testimonianze delle amiche della ragazza e grazie agli elenchi degli avventori del pub che i proprietari tengono come misura anti covid.

La giovane di 19 anni, che durante la serata di sabato aveva bevuto molto, ha ricordi imprecisi. Al Pronto Soccorso dell’ospedale Grassi di Ostia, però, i medici che l’hanno soccorsa hanno confermato i segni dello stupro, pur in assenza di lividi o tracce di percosse.

Del resto i fatti parlano chiaro: durante la festa le sue amiche l’hanno vista allontanarsi sulla battigia, e alcune ore dopo la 19enne è stata ritrovata svenuta e sotto shock.

I carabinieri di Ostia, che stanno stringendo il cerchio sui colpevoli, procedono per il reato di stupro: impossibile alcun tipo di consenso da parte della ragazza a rapporti sessuali, dato il suo stato di alterazione alcolica e dato il fatto che non ha alcun ricordo.

Leggi anche: Stupro a Fregene, ragazza violentata in spiaggia dopo una festa

Stupro a Fregene, ragazza violentata in spiaggia dopo una festa

Potrebbero interessarti