Fregene: vandali allo stabilimento “Ondina”

Dopo l’atto vandalico ai danni di uno stabilimento di Fregene due consiglieri comunali chiedono maggiori controlli
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email
Loading the player...

Dopo l’ennesimo atto vandalico avvenuto ai danni dello stabilimento “Ondina”, a Fregene, i consiglieri di opposizione del Comune di Fiumicino Roberto Severini e Mario Baccini chiedono maggiori controlli.

Atto vandalico in uno stabilimento di Fregene: Severini e Baccini: «l’amministrazione deve trovare soluzioni»

«I recenti episodi, non fanno altro che confermare la necessità di aumentare la presenza delle forze dell’ordine sul territorio – hanno commentato Severini e Baccini – le vicende non riguardano solo gli stabilimenti: dalla fine del lockdown sono aumentati i furti nelle attività commerciali e all’interno delle abitazioni. La situazione non è più gestibile. L’amministrazione, in questo momento, dovrebbe proporre delle valide soluzioni per evitare che eventi del genere possano ripetersi. I cittadini vogliono risposte e azioni concrete, meritano di sentirsi al sicuro nella propria città.»

Ricordiamo che oltre all’atto vandalico all’Ondina, di recente ignoti hanno preso di mira il “Tirreno” – dove sono stati distrutti lettini, ombrelloni e le porte delle cabine – e gli stabilimenti “Florida”  e  “Vittoria Beach”.  (Leggi qui la notizia)

Potrebbe interessarti anche anche: Fiumicino: iniziate le prove di carico sul viadotto dell’Aeroporto. Ce ne parla l’assessore Caroccia

Fiumicino: iniziate le prove di carico sul viadotto dell’Aeroporto. Ce ne parla l’assessore Caroccia

 

 

Potrebbero interessarti