Fiumicino: da oggi riaprono i parchi più grandi del Comune. Domani sarà la volta dei cimiteri.

Fiumicino: da oggi riaprono i quattro parchi principali del Comune. Ripristinato per intero il trasporto pubblico locale.
Navigare il territorio
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Fiumicino: Riaprono oggi i parchi principali e sarà ripristinato per intero il trasporto pubblico locale. Da domani riaprono i cimiteri comunali.

«A partire da oggi riapriranno i principali parchi del Comune in rispetto delle direttive del Governo e della Regione Lazio – ha dichiarato il sindaco di Fiumicino Esterino Montino – per ora apriranno solo i quattro più grandi: Villa Guglielmi a Fiumicino, Parco Tommaso Forti a Isola Sacra, Parco del Perugino a Parco Leonardo e la Pineta di Fregene. Via Prato Gelsi a Torrimpietra, da via Michele Rosi a Muracciole, sarà interdetta al traffico e resa area ciclopedonale e percorso salute. Le aree verdi saranno monitorate dalle forze dell’ordine e potranno essere accessibili da un unico ingresso e solo a fini sportivi e per passeggiate di salute per adulti e bambini accompagnati. Le aree gioco dei più piccoli che si trovano al loro interno rimarranno interdette. Le persone dovranno comunque mantenere le distanze di sicurezza ed evitare assembramenti».

Fiumicino: il Sindaco continua “Il 4 maggio ripartirà anche tutto il servizio di trasporto pubblico locale.”

«Così come era organizzato prima dell’emergenza sanitaria. Sarà dunque ripristinata la fermata presso la Stazione di Parco Leonardo. Tra le novità: il passaggio in via del Perugino della linea 9, il prolungamento della linea 4 fino al faro nei giorni feriali; il completo collegamento dei cimiteri, compreso quello di Palidoro, per cui è istituito il prolungamento della linea 13 che partirà dalla Stazione di Maccarese e seguirà i seguenti orari: dal lunedì al sabato 9.22 – 11.34 – 14.52 – 17.04, la domenica 9.10 – 11.40 – 15.30 – 16.50. Si seguiranno le nuove direttive previste dalla recente ordinanza regionale. In particolare: sarà sospesa la vendita diretta dei biglietti da parte dall’autista, sarà necessario salire sull’autobus premuniti del titolo di viaggio; è previsto dai 6 anni in su l’obbligo di indossare mascherine e guanti; vanno mantenute le distanze di sicurezza sia alla fermata che in salita e in discesa dal mezzo; vanno seguite le indicazioni sulle porte per salire e scendere; non avvicinarsi al conducente; non prendere i mezzi in presenza di sintomi influenzali.»

«Sarà pronta ai capolinea una vettura di scorta – continua il sindaco – che partirà in ogni momento e per quella linea che dovesse rivelare una utenza maggiore del possibile. Così l’autista che non potrà far salire i passeggeri in esubero avvertirà subito la navetta bis che coprirà le eventuali eccedenze. Il contapersone inserito sulla porta anteriore comunicherà con il display il quale segnalerà con la scritta completa appena si raggiungerà le persone indicate nell’ordinanza (il 50% della portata del mezzo).»

Fiumicino: domani riapriranno i cimiteri comunali di via Portuense, Santa Ninfa e Palidoro.

«Ho già scritto alla sindaca di Roma Capitale Virginia Raggi per predisporre l’apertura in tempi brevi anche del cimitero di Maccarese, di sua competenza. Gli orari di apertura saranno quelli pre-ordinanza di chiusura: il lunedì, martedì, mercoledì, venerdì, sabato e domenica dalle 8 alle 13 e 30 e dalle 15 alle 17. Si potrà accedere una persona alla volta, ad eccezione di chi necessita di accompagnamento, e in ogni caso andranno mantenute le distanze di sicurezza tra le persone. All’ingresso saranno distribuite mascherine, da indossare obbligatoriamente, e guanti.»

Fiumicino: Il vice Sindaco Di Genesio Pagliuca “Tutte le spiagge del comune rimarranno chiuse almeno fino al 18 maggio.”

«In attesa dei prossimi sviluppi, per ora resta in vigore l’attuale ordinanza che ne interdice l’accesso – ha spiegato il Vice Sindaco del Comune Ezio Di Genesio Pagliuca –  stesso discorso vale anche per la pesca sportiva e per gli sport acquatici per i quali saremo in grado di aggiornarvi nei prossimi giorni. Per quanto riguarda invece gli stabilimenti attendiamo di concordare regole certe con la Regione e con gli altri Sindaci. È chiaro – continua –  che queste riaperture al pubblico non rappresentano la fine dell’emergenza, anzi, la guardia deve restare altissima soprattutto adesso. Dobbiamo continuare a rispettare rigorosamente le prescrizioni fondamentali: mascherina, guanti e distanza di sicurezza, sempre. E poi buon senso, ne vale della salute di tutti. Sarà bello poter tornare a vivere luoghi importanti per tutti noi, per tutta la nostra comunità. Ma proprio perché vogliamo continuare a goderceli, non commettiamo errori.»

 

 

Potrebbero interessarti