Decreto Semplificazioni, Conte: “Alziamo il limite di velocità dell’Italia, il nostro Paese deve correre”

Il presidente del Consiglio in conferenza stampa: “Questa riforma è il trampolino di lancio di cui l’Italia ha bisogno. Via libera a 130 opere strategiche”
semplificazioni
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

“Abbiamo approvato in Consiglio dei Ministri il Decreto sulle semplificazioni e l’innovazione digitale“, annuncia il presidente del Consiglio Giuseppe Conte in conferenza stampa da Palazzo Chigi. “Un decreto – spiega il premier – che finalmente semplifica, velocizza, digitalizza i procedimenti amministrativi e sblocca una volta per tutte i cantieri e gli appalti“. Nella notte è arrivato il sì di tutti i ministri al provvedimento cardine della riforma con cui il presidente intende rilanciare il Paese.

Decreto Semplificazioni, abolite le gare d’appalto. Conte: “Alziamo il limite di velocità dell’Italia”

Approvato il Decreto Semplificazioni, cardine della riforma progettata dal presidente del Consiglio Conte per sbloccare l’Italia. Abolite le gare d’appalto per tutte le opere pubbliche, locali o nazionali: previsto l’affidamento diretto per lavori al di sotto dei 150mila euro, e procedure senza bando di gara per quelli fino a 5 milioni di euro.

“Questa riforma è il trampolino di lancio di cui l’Italia ha bisogno in questo momento“, dichiara Conte. “Siamo in una fase di emergenza ed è chiaro che questo Decreto è la premessa necessaria per il rilancio del Paese: per renderlo finalmente più agile, più moderno, più competitivo“, sottolinea il premier.

semplificazioni

“Oggi il rapporto tra i cittadini, le imprese e la Pubblica Amministrazione è un percorso ad ostacoli, una strada tortuosa, piena di buche, di deviazioni in cui finiscono per impantanarsi non solo i progetti di sviluppo delle imprese, ma anche del Paese”, spiega il presidente del Consiglio.

semplificazioni

“Con il Decreto Semplificazioni offriamo un percorso a scorrimento veloce affinché si possa avere un rapporto leggero, a portata di click, tra le persone, lo Stato e le sue articolazioni. Alziamo il limite di velocità dell’Italia, che deve correre”, continua Conte.

Decreto Semplificazioni, Conte: "Alziamo il limite di velocità dell'Italia, il nostro Paese deve correre" 1

Guarda qui il video della conferenza stampa di oggi.

Via libera a 130 opere strategiche, tra cui l’ampliamento della Pontina

“Abbiamo approvato l’elenco di 130 opere strategiche per l’Italia veloce individuate specificamente dal Ministero dei Trasporti “, spiega il premier, annunciando il via libera al Decreto Semplificazioni. Tra queste ci sono “l’ampliamento della Pontina e della Salaria, la Salerno-Reggio Calabria, la Pescara-Roma, la Pescara-Bari, la Venezia-Trieste”.

semplificazioni

“Le opere non si bloccheranno più”, sottolinea Conte, perché “i procedimenti amministrativi  saranno con sentenza breve. Oggi si blocca tutto, non succederà più”.

“Basta paura: conviene sbloccare”, sottolinea il presidente del Consiglio. “Arriva una piccola rivoluzione per i funzionari pubblici“, spiega. “Con la nuova normativa ci saranno più rischi per il funzionario che tiene ferme le opere, non per quello che li sblocca”, aggiunge Conte.

“Siamo arrivati a una situazione perversa per cui fa carriera chi non firma, e chi invece si assume le responsabilità rischia di esporsi a un danno grave. Con questa riforma fermiamo la paura della firma“, conclude il premier.

Ti potrebbe interessare anche: Addio a Ennio Morricone: il celebre compositore è scomparso all’età di 91 anni. Prima di morire ha scritto il suo necrologio

Addio a Ennio Morricone: il celebre compositore è scomparso all’età di 91 anni. Prima di morire ha scritto il suo necrologio

Potrebbero interessarti