L’assessore D’Amato: “Da oggi tamponi rapidi in queste strutture private”

L’Unità di Crisi del Lazio: “Accordo tra la Regione Lazio e le associazioni di categoria della sanità privata: sì ai tamponi rapidi nei laboratori privati, nel rispetto di un prezzo al pubblico massimo di 22 euro”
covid-19
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Dalla Regione Lazio arriva il via libera definitivo a 135 strutture private: da oggi potranno effettuare i tamponi rapidi a tutti i cittadini che ne fanno richiesta. Un grosso aiuto per sbloccare la situazione dei drive-in delle Asl, dove le code di auto sono arrivate a far registrare file di 14-16 ore. “I laboratori privati, ad oggi 135, inseriti nell’elenco pubblicato sul sito SaluteLazio.it possono erogare i test di rilevazione per l’antigene di SarS CoV-2 (tamponi rapidi) al prezzo massimo di 22 euro“, comunica l’Unità di Crisi del Lazio.

Coronavirus, la Regione dà il via libera ai privati: da oggi tamponi rapidi in 135 strutture, al prezzo calmierato di 22 euro

Da oggi dunque, oltre ai drive-in, i cittadini che fanno capo alla Asl Roma 3 potranno recarsi in questi laboratori privati per effettuare il tampone rapido, al prezzo calmierato e concordato con la Regione Lazio di 22 euro:

Nuova Sanità Romana srl (Marilab Infernetto) – Via degli Strauss 88 – Roma; Artemisia Lab – Analysis 1980 srl – Via Capo Soprano 7 – Ostia Lido; Laboratorio Analisi Dott. Giordani srl – Via G. Bignami 47 – Fiumicino; Artemisia Lab – Analisys 1980 srl – Via A. Lo Surdo 42 – Roma; Ikon srl – Via di Prato Cornelio 200 – Roma; R.Lab srl – V.le F. Saverio Altamura 44 – Roma; Istituto Analisi IAC srl – Via Rutilio Namaziano17a – Roma; Poliambulatorio Diagnostika srl – Via Madre Colomba Gabriel 11 – Roma; Analisi Panarea srl – Via Panarea 35 – Fregene; Fisyolab srl – Via Leonardo Mellano 8 – Roma (qui l’elenco ufficiale sul sito della Regione).

tamponi

A questo elenco si aggiungono anche le seguenti cliniche private, dove si potrà effettuare il test allo stesso prezzo di 22 euro:

Merry House – Via G. Beduschi 28 – Acilia; San Raffaele Pisana – Via della Pisana, 235 – Roma; Ospedale Israelitico – P.zza S. Bartolomeo all’Isola 21 – Roma; Villa Pia – Via B. Ramazzini 93- Roma; Villa Sandra – Via Portuense 798 – Roma; European Hospital SpA – Via Portuense 700 – Roma; Policlinico Di Liegro – Via dei Buonvisi 50 – Roma; Salvator Mundi International Hospital srl – Via delle Mura Gianicolensi 67 – Roma.

“Per verificare che non vi siano situazioni opportunistiche l‘elenco di coloro che hanno aderito all’accordo verrà trasmesso all’Autorità garante del mercato e ai Carabinieri dei Nas per le opportune verifiche. Stamani è già partita la prima diffida ad una struttura che ha triplicato il prezzo di riferimento”, sottolinea la Regione Lazio.

In base all’accordo siglato dalla Regione Lazio con le strutture private, i laboratori in caso di esito positivo al test antigenico devono dare immediata comunicazione del caso sospetto alla Asl, attraverso una piattaforma informatica. Sono tenuti poi a effettuare all’utente il prelievo mediante tampone naso-faringeo e a registrarlo sulla piattaforma ReCup, “con assegnazione del laboratorio di afferenza, che – spiega l’Unità di Crisi – dovrà essere esclusivamente un laboratorio validato dallo Spallanzani nella rete Coronet”.

 

Leggi anche: Il virologo Crisanti: “Lockdown a Natale è nell’ordine delle cose”

Il virologo Crisanti: “Lockdown a Natale è nell’ordine delle cose”

Potrebbero interessarti