Che fine ha fatto il bando per la riqualificazione delle case popolari di Via Porto di Claudio. Lo chiede in una nota l‘Unione Inquili di Fiumicino. “Nel mese di ottobre si è tenuta un’assemblea pubblica, alla presenza delle più alte cariche istituzionali della Regione e del comune e con i vertici di Ater- ha dichiarato Emanuela Isopo referente dell’associazione per la provincia di Roma – in quell’occasione e’ stato presentato il progetto scandendo in maniera precisa i lavori che sarebbero stati effettuati e garantendo l’inizio per gennaio 2020. Da tempo stiamo verificando le effettive pubblicazioni dei bandi ma ad oggi ancora niente. Lo scetticismo nelle case popolari è già ai valori massimi se poi i residenti non vengono informati tempestivamente la sfiducia nei confronti dell’istituzione diventa totale. Aspettiamo quindi – continua – che entro la fine di febbraio i bandi siano pubblicati concordando un inizio lavori nei tempi più celeri possibili, visti i ritardi e i disagi quotidiani che al momento gli assegnatari stanno subendo, tra questi gli innumerevoli interventi delle ditte di autospurgo messe in bolletta e quindi completamente a carico degli inquilini.”