Dalla Regione Lazio arriva l’ok ai nidi domestici

Il Consiglio Regionale del Lazio ha approvato la proposta di legge che riforma il sistema integrato di educazione e istruzione per l’infanzia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email
Loading the player...

La Regione Lazio ha approvato un’importante proposta di legge che ridisegna il sistema di educazione e istruzione dei bambini fino ai sei anni di età. Tra le novità, la possibilità di fornire servizi anche nei festivi, nel mese di agosto e in orario notturno.

Dalla Regione Lazio arriva l’ok ai nidi domestici.

Il Consiglio Regionale del Lazio ha approvato la proposta di legge che riforma il sistema integrato di educazione e istruzione per l’infanzia. L’obiettivo è ampliare l’offerta riducendo al minimo i costi delle rette. Tra le novità, la possibilità di fornire servizi anche nei festivi, nel mese di agosto e in orario notturno, oltre all’inserimento degli orfani di femminicidio tra i criteri che danno priorità di accesso alle graduatorie. Inoltre, sono stati regolamentati i nidi domestici, che possono accogliere fino ad un massimo di cinque bambini fra i tre e i trentasei mesi e sono ora equiparati a servizi di istruzione gli asili, i micronidi e le sezioni primavera. Importanti risorse, circa 50 milioni di euro per il triennio 2020-2022, sono state stanziate per sostenere le famiglie in condizioni di disagio socio-economico con figli disabili o in affido e per la manutenzione delle strutture comunali. Infine, è stato autorizzato l’uso di fattorie, agriturismi, riserve naturali e parchi per accompagnare i più piccoli nella crescita attraverso percorsi esperienziali al di fuori delle aule.

Dalla Regione Lazio arriva l’ok ai nidi domestici. Califano: «questa legge è un modello per tutta l’Europa»

“È una legge che ridisegna completamente il modo di approcciarsi all’educazione dei bambini fino ai sei anni e che fa della nostra regione un modello, non solo in Italia, ma in tutta Europa – ha affermato la consigliera del Pd della Regione Lazio, Michela Califano – un ringraziamento speciale alla collega Eleonora Mattia, prima firmataria della legge, all’assessore Alessandra Troncarelli e a tutte le forze di maggioranza e opposizione che hanno collaborato attivamente alla sua approvazione.»

 

Potrebbe interessarti leggere anche: Regione, Califano: “Il bonus babysitter passa da 600€ a 1200€. L’assegno è valido per i centri estivi”

Regione, Califano: “Il bonus babysitter passa da 600€ a 1200€. L’assegno è valido per i centri estivi”

Potrebbero interessarti