Coronavirus, primo caso in un liceo di Acilia

Riscontrato un caso positivo tra gli studenti del Liceo Scientifico Enriques, presso la succursale di Acilia. Effettuati i tamponi a tutta la classe
liceo enriques
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Dopo le polemiche dei giorni scorsi, e l’allarme lanciato da molti genitori per il mancato rispetto delle misure anti-contagio, al liceo scientifico statale Enriques di Ostia – presso la sezione linguistica dislocata ad Acilia – si è verificato un caso di covid-19.

Primo caso di coronavirus in una scuola di Acilia: contagiata una studentessa del liceo Enriques

Una studentessa della sezione linguistica del liceo Enriques è risultata positiva: la Asl Roma 3 ha effettuato i tamponi a tutti i compagni di classe (leggi qui il documento ufficiale della scuola).

liceo enriques
La succursale di Acilia del Liceo Scientifico Statale F. Enriques

La studentessa contagiata frequenta la sezione Linguistica del Liceo, che si trova presso la succursale di Acilia dell’Istituto, in via Andrea da Garessio 109.

La Asl ha richiesto che tutti i compagni della ragazza effettuassero il test, ed è stata dichiarata la quarantena obbligatoria per la classe.

“L’alunna ha frequentato la scuola solo per un giorno, dopodiché ha saputo che era entrata in contatto con una persona positiva, estranea alla scuola”, spiega il preside del Liceo nel comunicato ufficiale. “Responsabilmente, si è messa in quarantena fiduciaria e ha effettuato il tampone, risultato appunto positivo”.

“La scuola è stata informata della positività nel tardo pomeriggio di venerdì 18 settembre”, prosegue il comunicato. La Asl, immediatamente informata, ha disposto la quarantena anche per tutti i docenti della classe.

Le lezioni sono sospese da venerdì a causa del referendum: riprenderanno soltanto a seggi smontati, mercoledì prossimo.

Per giovedì 25 settembre il dirigente scolastico ha convocato una riunione interna per stabilire una serie di cambiamenti rispetto alle modalità seguite finora dall’Istituto.

Il preside prospetta la possibilità di passare a una didattica mista: metà degli studenti di ogni classe, cioè, frequenteranno la scuola per una settimana, mentre per la settimana successiva rimarranno a casa e seguiranno le lezioni a distanza, a rotazione.

Questo programma, però, varrà soltanto per la centrale di Ostia, e non per la succursale di Acilia: dove, cioè, si è verificato il caso di positività al coronavirus.

E sono molti gli studenti della succursale preoccupati dalla mancanza di misure adeguate per contenere il contagio. Le classi a volte sono composte da molti alunni, e sono state riscontrate difficoltà a rispettare il distanziamento.

NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO

Leggi anche: Ostia: al liceo Enriques assembramenti dentro e fuori le classi

Ostia: al liceo Enriques assembramenti dentro e fuori le classi

 

Potrebbero interessarti