Ostia: assembramenti al Liceo Enriques. Le parole del Preside

Il Preside del Liceo “Enriques” di Ostia replica al nostro servizio di ieri e, di fatto, ammette le difficoltà che sta riscontrando l’Istituto alla ripresa delle lezioni
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Ostia, il Preside del liceo “Enriques” difende l’operato della scuola: «In attesa dei banchi monoposto, abbiamo scelto di ospitare in classe tutti gli studenti imponendo l’uso continuo della mascherina».

Ostia: assembramenti al liceo Enriques. Le parole del Preside

Hanno destato scalpore le immagini diffuse ieri (clicca qui) in merito agli assembramenti all’esterno e all’interno del liceo “Enriques” di Ostia, al punto che il dirigente scolastico – il professor Antonio Palcich – ha inviato una nota alla nostra redazione con le sue precisazioni.

«In attesa che siano consegnati i banchi monoposto – ammette il Preside – la scuola ha scelto di ospitare tutti gli studenti, derogando al distanziamento minimo previsto, ma imponendo l’uso della mascherina. Il fatto che nelle immagini si veda un ragazzo senza mascherina, non prova altro che sugli oltre 1900 studenti del Liceo, ce n’è uno che non ha rispettato le regole.»

In realtà, nel video – parzialmente oscurato per garantire la  privacy – si vedono numerosi giovani che non indossano i dispositivi di protezione. Ed è abbastanza ottimistico pensare che il problema riguardi una sola classe.

«Quanto agli assembramenti esterni – riprende Palcich – l’istituto ha disposto lo scaglionamento in entrata.  Il primo giorno si è purtroppo assistito al comportamento scorretto di tanti ragazzi, ma già oggi la situazione è notevolmente migliorata. L’aumento del numero di studenti per classe, inoltre, non è stata una nostra scelta: alle scuole del secondo ciclo di istruzione non sono stati assegnati docenti ulteriori, quindi sarebbe impossibile ‘sdoppiare’ le classi anche se trovassimo gli spazi».

Infine, rispetto alla succursale di Dragoncello, il dirigente annuncia che sono disponibili gli arredi scolastici per procedere, in tempi brevissimi, al distanziamento di legge.

Per leggere la risposta integrale del dirigente scolastico clicca qui

 

Leggi anche: Ostia: ancora cassonetti in fiamme

Ostia: ancora cassonetti in fiamme

Potrebbero interessarti