Covid-19, nella Capitale drive-in su prenotazione online

L’assessore alla Sanità del Lazio D’Amato: “Da stamani già 5mila le prenotazioni online per tutti i drive-in di Roma: servizio più fluido e notevolmente ridotte le attese”
covid-19
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Da domani in tutti i drive-in della Capitale si potrà andare su appuntamento, dopo aver effettuato la prenotazione online. Parola fine dunque ai lunghi serpentoni di auto in attesa, con dentro cittadini e famiglie in attesa di fare il tampone spesso anche per più di 7 ore. E’ possibile prenotarsi già ora sul sito internet messo a disposizione dalla Regione Lazio: clicca qui

Stop ai chilometri di coda per fare un tampone: a Roma tutti i drive-in accessibili con prenotazione online

“Da domani nei drive-in di Roma si accederà solo con la prenotazione online. Questa scelta è stata necessaria per gestire meglio i notevoli flussi di accesso”, dichiara l’assessore alla Sanità Alessio D’Amato.

drive-in
A Roma drive-in accessibili con prenotazione online

La prenotazione via web, oltre a permettere ai cittadini di recarsi al drive-in su appuntamento e di non effettuare file, accelera i tempi di esecuzione del test antigenico. Motivo: la scheda con i dati personali viene precompilata dall’utente direttamente sul web durante la prenotazione.

drive-in
Fine delle lunghe code ai drive-in: arriva la prenotazione online, da martedì 27 per tutte le postazioni della Capitale

“In questo modo si riducono notevolmente le attese, poiché la parte relativa ai dati anagrafici degli utenti viene già predisposta su internet e i nostri operatori lavorano in maniera più serena”, sottolinea D’Amato.

“Solo questa mattina, all’apertura del servizio, vi sono state già oltre 5 mila prenotazioni online”, commenta l’assessore.

“Rivolgo pertanto un invito a non recarsi ai drive-in di Roma senza la necessaria prenotazione online: per prendere appuntamento basta la tessera sanitaria e il numero della ricetta dematerializzata fatta dal proprio medico di famiglia”, aggiunte D’Amato.

“Voglio ringraziare tutti gli operatori sanitari che con professionalità e grande spirito di abnegazione stanno svolgendo un ruolo indispensabile. E i tecnici di LAZIOcrea, che hanno consentito in una settimana di rimodulare un servizio che ogni giorno riguarda migliaia di cittadini”, conclude l’assessore.

Leggi anche: Walter Ricciardi sul contagio: “Misure non sufficienti, attuare lockdown locali”

Walter Ricciardi sul contagio: “Misure non sufficienti, attuare lockdown locali”

Potrebbero interessarti