Auguri TG Canale 10, Davide Desario (Leggo): “Preziosa palestra di giornalismo che va difesa”

Videomessaggio per i 25 anni del TG Canale 10 da Davide Desario, direttore di Leggo, tra i primi cinque giornali online in Italia, che ha mosso i primi passi nella redazione di Ostia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

TG Canale 10 compie 25 anni di presenza ininterrotta di informazione dal litorale romano sugli schermi televisivi e gli auguri per questo pezzo di viaggio fatto insieme con gli spettatori arrivano da Davide Desario, direttore del quotidiano “Leggo”.

Davide Desario, 49 anni, ostiense doc, è uno dei talenti giornalistici formatisi anche grazie a TG Canale 10. E’ anche a quella magnifica avventura giovanile se oggi si destreggia con disinvoltura e grande capacità di comprensione dagli schermi dei diversi canali televisivi dove viene chiamato a esprimere il suo parere sui principali fatti di attualità.

Il suo curriculum è di quelli da primato nazionale. Ha iniziato a muovere i primi passi nel mondo del giornalismo a 18 anni con magazine locali e radio private. Dal 1995 inizia a collaborare come freelance al quotidiano “Il Messaggero” e a Mytv, la prima web television italiana. Nel 2001 è assunto nella Cronaca di Roma de “Il Messaggero” dove si afferma scalando con competenza e professionalità le posizioni di vertice. Nel 2013 diventa caporedattore del sito internet del quotidiano: rileva la struttura al 14mo posto nella classifica dei giornali online più letti e in cinque anni lo trascina fino alla quarta posizione. Nel 2018  l’editore Caltagirone lo spinge a guidare “Leggo“, freepress italiana distribuita a Roma e Milano, e anche qui Desario compie il miracolo portando il sito dalla 22ma alla quinta posizione.

Nel frattempo a Davide Desario sono stati attribuiti diversi premi: nel 2004 dall’associazione Abitanti Centro Sorico di Roma, nel 2008 Premio Cronista dell’Anno dell’Unione Cronisti Italiani, nel 2009 l’Amalfi Media Award  e in Campidoglio Premio Personalità Europea, nel 2011 la Pizzarda assegnato dalla Polizia locale di Roma, nel 2012 il Premio Sgarlata, nel 2019 Premio via Margutta e l’Ambrogino d’Oro di Milano.

Docente nel Master di Giornalismo presso la Eidos Communication, Davide Desario ha all’attivo anche tre libri pubblicati con la Avagliano Editori: nel 2010 “Storie bastarde – Quei ragazzi cresciuti tra Pasolini e la Banda della Magliana”, nel 2015 “Roma Barzotta – Cronache di una città sempre a metà” e nel 2017 “Roma Barzotta 2 – Le nuove cronache di una città sempre a metà”.

Davide Desario alla fine degli anni Novanta ha lavorato per un anno nel TG Canale 10. Ed è un’esperienza che ricorda con grande affetto e gratitudine. “Un’esperienza bellissima che mi ha dato tanto – sottolinea – Un passaggio importante per crescere e per accrescere la mia professionalità. Non è un caso da Canale 10 siano passato giornalisti e cameraman che occupano ruoli di rilievo nel panorama nazionale. Porto ancora oggi gli insegnamenti di quell’impegno: una palestra preziosa che va difesa anche a nome della comunità”.

Auguri TG Canale 10, nozze d’argento con l’informazione

Potrebbero interessarti