Fiumicino, un finanziere si spara al petto nella caserma dell’aeroporto

Un giovane finanziere di servizio presso l’aeroporto Leonardo Da Vinci si è sparato un colpo di pistola al petto. Trasportato in elicottero al San Camillo è in condizioni gravissime
mascherine
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Un giovane finanziere della caserma delle Fiamme Gialle di Fiumicino, in servizio presso l’aeroporto Leonardo Da Vinci, intorno alle 12 di oggi si è sparato un colpo di pistola al petto, all’interno degli alloggi della Caserma Zara, nei pressi del parcheggio lunga sosta.

Tragedia all’aeroporto Da Vinci: un giovane finanziere si è sparato un colpo di pistola al petto

Il ragazzo, di circa 24 anni, istruttore di paddle e fidanzato con una poliziotta, ha tentato di togliersi la vita sparandosi un colpo di arma da fuoco al petto. Il proiettile gli ha trafitto il polmone.

Il giovane è un basco verde, settore della Guardia di Finanza che si occupa di sicurezza e antiterrorismo.

Era all’interno degli alloggi riservati ai finanzieri di stanza presso la Caserma Zara, di via Fratelli Wright, quando si è puntato una pistola al cuore e ha premuto il grilletto. Gli alloggi si trovano nelle immediate vicinanze del parcheggio lunga sosta dell’aeroporto.

I suoi commilitoni si sono accorti del fatto e immediatamente sono stati chiamati i soccorsi. Il giovane è stato portato in eliambulanza al San Camillo di Roma.

Le sue condizioni si presentano gravi. I suoi colleghi non riescono a spiegarsi il motivo del gesto: il ragazzo appariva allegro e tutt’altro che depresso.

NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO

 

Leggi anche: Roma, un uomo si lancia nel Tevere da Ponte Marconi

Roma, un uomo si lancia nel Tevere da Ponte Marconi

Potrebbero interessarti