Celiachia: non serviranno più i buoni cartacei. Ecco cosa cambia

Da domani servirà un codice, un PIN numerico rilasciato dalla ASL e la Tessera Sanitaria
Celiachia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Celiachia: arrivano novità. “Da domani nel Lazio si passerà dalle ricette in forma cartacea alla dematerializzazione delle modalità per l’acquisto di prodotti alimentari specifici per i celiaci”. Lo riferisce in una nota l’assessorato alla Sanità della Regione Lazio.

Celiachia: le nuove modalità

“Le nuove modalità richiedono un codice, un PIN numerico che la ASL rilascia all’assistito, da utilizzare insieme alla tessera sanitaria – prosegue la nota – Tessera Sanitaria e codice celiachia, che sostituiranno i buoni cartacei, serviranno ad acquistare i prodotti alimentari specifici per celiaci, nelle farmacie, nei negozi specializzati, nelle para-farmacie, nei supermercati autorizzati, semplificando molto la vita ai pazienti compresa la variante della Dermatite erpetiforme”.

In fase di acquisto dei prodotti – conclude la Regione – sarà sufficiente recarsi in cassa, inserire la tessera sanitaria in un lettore e digitare il codice ricevuto dalla propria ASL. Con questa modalità si avrà sempre a disposizione l’importo del credito residuo e si potrà frazionare la spesa mensile a seconda delle necessità, inoltre non servirà più recarsi alla ASL, se non in casi eccezionali (come per lo smarrimento del codice).

Celiachia: non serviranno più i buoni cartacei. Ecco cosa cambia 1
Celiachia: ecco cosa cambia

Ti può interessare: Covid-19, aumentano i casi nel Lazio: +2289 positivi

Potrebbero interessarti