Sta facendo discutere il dossier “Pendolaria” di Legambiente, che ha certificato la disastrosa situazione delle ferrovie regionali, tra cui la Roma-Lido, tra le peggiori in Italia e nel Lazio posizionata dietro solo alla linea Roma-Nord. “Aver superato gli amici di ostia non ci fa gioire, anzi. – dichiara Fabrizio Bonanni del comitato Roma Nord – avere ben due ferrovie sul podio dovrebbe far capire alla regione che ha buttato via tempo prezioso appresso a un gestore, Atac, palesemente inaffidabile”. – conclude Bonanni. “Nulla può giustificare l’immobilismo e l’incompetenza della sindaca raggi di fronte ai continui disagi che gli utenti sono costretti a sopportare,” – ha aggiunto il consigliere capitolino, Davide Bordoni – il risultato è che molti di loro optano per gli spostamenti in auto con evidenti ripercussioni sul traffico e sull’inquinamento”. Della questione ha parlato anche il presidente del centro studi mobilita’ e trasporti, Omar Cugini, che ha affermato: “attendiamo di conoscere quale futuro abbia in mente la Pisana per le sue ferrovie. Finora di chiacchiere ne sono state spese tante, ma di fatti veramente pochi. Utenti e pendolari non possono più essere considerati cittadini di Serie B”.