Buone notizie per la riserva naturale del litorale romano. Dopo oltre vent’anni di attesa è stato adottato il piano di gestione e il suo regolamento. Si tratta di un significativo traguardo per la Regione Lazio visto che, pur trattandosi di un’area protetta di interesse nazionale, la riserva racchiude all’interno del suo perimetro aree di Roma Capitale e del comune di Fiumicino. “Oggi è una giornata importantissima” ha commentato il vicesindaco di Fiumicino Ezio di Genesio Pagliuca: “Non abbiamo solo regole certe ma anche la possibilità concreta di lavorare per la promozione e la tutela di una parte di territorio con enormi potenzialità dal punto di vista turistico e naturalistico. Per anni l’area è stata commissariata per le difficoltà di un accordo tra le amministrazioni interessate – ha spiegato – ora usciamo da questo stallo ed entriamo, finalmente in una fase, che ci consentirà di pensare al futuro”. Soddisfazione è stata espressa anche dal presidente della regione Nicola Zingaretti che ha dichiarato “Ringrazio il commissario ad acta per il lavoro svolto, e anche gli enti gestori roma capitale e comune di Fiumicino per la proficua collaborazione”. Intanto proprio alla Pisana si sono rivolte Italia Nostra, fai e Wwf in merito alla realizzazione di un percorso ciclabile all’interno della riserva. Le tre associazioni hanno siglato un documento congiunto per chiedere a tutti gli enti interessati di valorizzare il percorso storico esistente, nel tratto tra Marina di San Nicola e la torre di Palidoro, piuttosto che un tracciato ex novo ad alto impatto ambientale.