Ostia: il Lunedì dell’Angelo in tempo di pandemia

Ostia deserta nel lunedì di Pasquetta, i cittadini si sono comportati in maniera responsabile
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email
Loading the player...

Lunedì dell’Angelo in tempo di pandemia. Nel giorno di Pasquetta erano migliaia le persone che si riversavano sul litorale. La situazione quest’anno è decisamente diversa.

Ostia: strade deserte nel giorno di Pasquetta

Lo scenario in questo momento di emergenza sanitaria è completamente un altro rispetto alla tradizionale Pasquetta in cui le famiglie approfittavano del giorno di festa per mettersi in macchina e fare una bella gita fuori porta. Sulla Cristoforo Colombo, una delle arterie che portavano i romani ad Ostia, non vola una mosca e di auto neanche l’ombra.

Lungomare deserto

Il Lungomare, dove nelle giornate di festa le persone vanno solitamente a camminare e a correre, si presenta assolutamente deserto. Sulla strada l’unica presenza è quella della municipale intenta ad effettuare posti di blocco, trovando però pochissime macchine.

Stessa identica situazione sulla spiaggia. “Non c’è assolutamente nessuno” a testimoniare che gli appelli e gli inviti a stare a casa hanno dato il loro frutto. Un peccato perchè anche il sole invitava ad andare a fare una passeggiata sull’arenile, ma la salute, si sa, in questo momento è prioritaria.

Traffico inesistente anche in Piazzale dei Ravennati. Davanti al pontile dove c’è un posto di blocco, gli operatori delle forze dell’ordine ci riferiscono che le macchine che girano sono davvero pochissime.

Nessun pic nic nella pineta di Castel Fusano

Nella pineta di Castel Fusano, il più classico dei ritrovi per la giornata di Pasquetta, luogo di scampagnate, gite e pic nic, niente da segnalare. Nessun telo steso a terra e nessun runner all’orizzonte. La zona è presidiata dalla Polizia anche con una pattuglia a cavallo. E qui i vigili urbani hanno delimitato con un nastro l’ingresso al cosiddetto circuito. E deserto è anche l’altro versante della pineta dove le persone si riversavano con borse termiche e provviste per il classico pic nic. Anche qui la zona è recintata, qualcuno ha divelto il nastro, ma effettivamente sul percorso non c’è nessuno, come anche confermato dalle forze dell’ordine che hanno fatto sapere che i cittadini si sono comportati in maniera molto disciplinata.

Chiudiamo il nostro giro di Pasquetta sull’altra principale arteria che conduce i romani ad Ostia: la Via del Mare. Nei pressi di Ostia Antica la strada si presenta in maniera davvero inedita, è completamente vuota.

Potrebbero interessarti