Dragona, Urban Art e murales contro la dispersione scolastica

L’iniziativa per il contrasto al fenomeno dell’abbandono scolastico: un murales collettivo realizzato dai ragazzi delle scuole, nell’ambito del progetto DOORS
dragona
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

A Dragona arrivano Urban Art, graffiti, murales e arte contemporanea: per contrastare il fenomeno della dispersione scolastica il Progetto DOORS intende coinvolgere bambini e ragazzi in un percorso di riappropriazione degli strumenti culturali, attraverso una giornata di pittura collettiva. Domani 28 luglio, dalle 16 alle 20, i giovanissimi studenti del Decimo Municipio porteranno a termine un’opera pittorica sulle pareti del viadotto Nuttal, nell’area dedicata alla Street Art dal Comune di Roma, sotto i ponti di Dragona: tutto nell’ambito del Progetto DOORS, selezionato dal Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

Dragona, Urban Art e murales contro l’abbandono scolastico

In seguito al vuoto educativo conseguente al periodo della quarantena, la dispersione scolastica è passata dal 12 al 20 per cento, crescendo di otto punti percentuali (dati Save The Children).

L’acuirsi della povertà educativa minorile ha colpito in maniera più incisiva i territori più fragili e difficili che, già prima del covid-19 – secondo le statistiche di Openpolis – presentavano un alto tasso di famiglie con disagio economico: in particolare le aree di Dragona, Acilia sud, Infernetto e Ostia nord.

dragona

“Uno dei percorsi più interessanti sul territorio di Ostia”, si legge in una nota del Progetto DOORS – percorsi con i bambini, “è quello con Affabulazione e i cosiddetti Educatori di corridoio: figure di ascolto e di contenimento che fuori dal contesto formale dell’aula, negli spazi comuni della scuola, intercettano e agganciano attraverso l’arte quei ragazzi che per diversi motivi necessitano di avere una sponda sicura in una figura non istituzionale”.

“Dal writing alla produzione di stencil, da lavori effettuati singolarmente su carta, a quelli a più mani sui pannelli e sui teli applicati al muro, la continuità ha fatto crescere le capacità tecniche e di conseguenza la voglia di fare e apprendere nuove forme di arte pittorica”.

Il Murales: “Il 28 luglio, dalle 16 alle 20, i ragazzi e le ragazze del laboratorio porteranno a termine come restituzione finale del percorso del Progetto Doors un’opera pittorica sulle pareti dei pilastri del viadotto Zelia Nuttal, a Dragona, dedicate ufficialmente alla pittura libera dei writer”.

“Il giorno successivo, il 29 luglio, è anche previsto un incontro con i partecipanti al workshop di Urban Art di Ostia Up – La scuola attiva la cultura, un progetto del Mibact che promuove la rigenerazione territoriale”.

“Incontro che è stato organizzato per incoraggiare la sinergia sul territorio tra attori diversi impegnati sullo stesso fronte: il contrasto alla povertà educativa minorile attraverso la rigenerazione urbana e sociale“, conclude la nota.

Leggi anche: Ostia: controlli anti covid. Tre minimarket sono stati sanzionati

Ostia: controlli anti covid. Tre minimarket sono stati sanzionati

Potrebbero interessarti