Acilia: la connessione non funziona e il professore le porta il cellulare per svolgere l’esame

È accaduto ad Acilia. La 13enne non riusciva a collegarsi per sostenere l’esame di terza media on line. L’insegnante di educazione fisica da Garbatella la raggiunge per permetterle di svolgere l’esame
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Da l mese di marzo, studenti e professori stanno vivendo un piccolo incubo; quello di non riuscire a connettersi per seguire una lezione o, in tempi più recenti, per concludere il proprio percorso di studi. È quanto accaduto a una tredicenne di Acilia che doveva sostenere l’esame di terza media.


Acilia: la connessione non funziona e il professore le porta il cellulare per svolgere l’esame.

«Oggi 15 giugno, dalle ore 8 alle 17, esami 3^ B: gli ultimi della mia carriera, vado in pensione.» Racconta sul suo profilo il professor Nando Bonessio, co-portavoce dei Verdi del Lazio, raccontando come il suo ultimo giorno di scuola sia stato, in questo anno di Covid, decisamente fuori dall’ordinario.

L’ultima alunna a fare l’esame – prosegue, – non riesce a collegarsi. Così chiedo ai colleghi di mantenere aperta la sessione di esame e mi offro di andare con la mia auto a casa della ragazza (da Garbatella ad Acilia) insieme alla collega Annamaria che decide di accompagnarmi, condividendo con me lo ‘spirito di essere insegnanti’. Arriviamo alle ore 18 ad Acilia e dal bar sotto casa della ragazza, con il mio cellulare, le facciamo svolgere l’esame di terza media del più assurdo anno scolastico della mia carriera. Era il mio ultimo esame, l’ultima alunna della mia carriera scolastica, – conclude Bonessio, – ritengo di aver chiuso veramente in bellezza. Grazie a tutti i miei 7000 alunni di questi 43 anni siete stati fantastici!»

 

Leggi anche: Ostia: disagi in un condominio di Via Mar rosso

Ostia: disagi in un condominio di Via Mar rosso

Potrebbero interessarti