Paura a Roma, preso a martellate dai ladri mentre sta cenando in casa

Un uomo è stato aggredito e colpito con un martello da due topi d’appartamento che gli stavano svaligiando la casa, in zona Serpentara. Ricoverato in codice giallo con una profonda ferita alla spalla
martellate
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Questa notte, intorno alle 21, un uomo è stato preso a martellate da due ladri che si erano introdotti nella sua villetta in zona Serpentara, a Roma. Il proprietario di casa, un 50enne, stava cenando tranquillamente nel salotto al piano terra con un amico. All’improvviso ha sentito rumori sospetti provenienti dal primo piano della sua abitazione. Entrambi si sono alzati per andare a controllare, ma si sono trovati davanti due topi d’appartamento che li hanno colpiti ripetutamente con un martello, accanendosi sul padrone di casa.

Sorprende i ladri in casa e viene aggredito a martellate: ricoverato al Pertini

Il proprietario di casa è stato soccorso da un’ambulanza del 118 e trasportato all’ospedale Sandro Pertini in codice giallo, con una profonda ferita a una spalla. Contuso anche l’amico, che come lui aveva cercato di bloccare gli intrusi. Secondo la loro testimonianza si tratterebbe di nomadi, sui quali ora sta indagando la polizia.

martellate

L’assalto all’abitazione è stato commesso alle 21 di sabato sera. A quell’ora i due inquilini stavano cenando: a un tratto hanno sentito rumori sospetti e sono accorsi al piano di sopra a controllare. Poi la scoperta: i due amici si sono trovati davanti i ladri, che nel frattempo erano riusciti a smurare una piccola cassaforte.

I padroni di casa hanno provato a fermare i malviventi, ma questi ultimi hanno afferrato uno degli attrezzi da scasso che avevano portato con loro e li hanno colpiti più volte a martellate, accanendosi in particolare sul 50enne che è crollato a terra. La coppia di svaligiatori poi è riuscita a fuggire.

Leggi anche: Assassinio di Willy, i fratelli Bianchi e Pincarelli chiedono l’isolamento

Assassinio di Willy, i fratelli Bianchi e Pincarelli chiedono l’isolamento

Potrebbero interessarti