Centri antiviolenza. Guerrini: «nessun taglio, i fondi saranno aumentati»

«Nessun taglio per i centri antiviolenza del Comune di Roma”: a smentire le voci sul bilancio è la Presidente della commissione per le pari opportunità 
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email
Loading the player...

Braccio di ferro tra Pd e Campidoglio sui centri antiviolenza. L’opposizione denuncia un ammanco di fondi, ma la maggioranza smentisce.

Centri antiviolenza. Guerrini: «nessun taglio, i fondi saranno aumentati»

Una secca smentita.  Il Campidoglio nega in maniera categorica l’ordine del giorno con il quale il Partito Democratico denuncia che “in assestamento di bilancio mancano all’appello circa 300mila euro delle risorse da destinare ai centri antiviolenza” per le donne.

La presidente della commissione per le pari opportunità Gemma Guerrini parla di una vera e propria ‘gaffe’ da parte dell’opposizione.

«Riteniamo impensabile che non siano capaci di leggere un bilancio – commenta Guerrini – la cifra in oggetto è stata restituita all’amministrazione per dovere di legge, dal momento che quel finanziamento è stato coperto dal ‘piano operativo nazionale città metropolitane. Nessun taglio, anzi, i fondi sono stati implementati.»

Certo è che l’episodio ricorda molto da vicino quanto successo nel 2016, quando il Pd denunciò lo stesso ammanco: in quel caso, effettivamente, venne accertato che si trattò di un “errore materiale di contabilità.

 

 

Leggi anche: Roma: Violenza sulle donne: i centri antiviolenza funzionano

Roma: Violenza sulle donne: i centri antiviolenza funzionano

Potrebbero interessarti