Torvaianica: l’appello di alcune transessuali in difficoltà per l’emergenza Coronavirus

Le transessuali chiedono un aiuto economico e il permesso di soggiorno per trovare un lavoro
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Un aiuto economico e il permesso di soggiorno per trovare un lavoro. E’ quanto richiedono alcune transessuali di Torvaianica in grandi difficoltà per l’emergenza Coronavirus.

Torvaianica, transessuali: “Chiediamo un aiuto economico e il permesso di soggiorno per trovare un lavoro”

L’emergenza Coronavirus non fa distinzione di genere o di razza… Ha colpito tutti indiscriminatamente. Recentemente alcune transessuali si sono rivolte al parroco di Torvaianica, Don Andrea Conocchia, per chiedergli di inviare una lettera di aiuto al papa. Il pontefice ha risposto con un sostegno economico, ma la notizia è circolata e ora le richieste di sostegno sono aumentate.

Stiamo vivendo un grande momento di difficoltà. – afferma una delle transessuali – Andiamo avanti aiutandoci l’una con l’altra, ognuna di noi porta qualcosa e cuciniamo tutte insieme. Non c’è rivalità. Abbiamo scoperto un’amicizia che era nascosta.

Ringraziamo le persone che ci hanno aiutato, la comunità della Chiesa di don Andrea che ci ha sempre portato da mangiare, e Papa Francesco che ci ha aiutato economicamente. Mentre il Governo non ci ha dato niente, ci ha chiuso la porta in faccia.

E’ da quando avevo 11 anni che mi travesto e mi sono data alla prostituzione. Uscivo sempre da sola per pagarmi gli studi da parrucchiera, da costumista di alta moda, imparai a cucinare perché mia madre e mia nonna erano cuoche e imparai a farlo in poco tempo.

Non tutti siamo delinquenti, siamo persone oneste che vogliamo lavorare, non chiediamo niente, non rubiamo niente, vogliamo solo lavorare, degnamente, vogliamo aiuto, e non si dimentichino che un Paese non si fa solo con gli italiani o con gli argentini, si fa con gli immigrati, se vuole crescere. Perché la razza non è di un colore bianco, nero, o giallo, la razza la facciamo noi, con la dignità e la mentalità che ci hanno dato i nostri padri e gli insegnamenti che vengono dalla famiglia.

transessuali

Nella speranza che si possa risolvere la questione relativa ai documenti, chi volesse dare un contributo, lo può fare attraverso una donazione alla parrocchia beata vergine immacolata di Torvaianica tramite il seguente IBAN: IT 68×0 5387 2200 0000 0000 01094

Leggi anche Fiumicino: picchia la compagna e tenta di investirla. Arrestato un residente con precedenti

Fiumicino: picchia la compagna e tenta di investirla. Arrestato un residente con precedenti

Potrebbero interessarti