Pomezia: si è svolto il comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica convocato dal Prefetto di Roma

L’incontro avviene dopo l’agguato di domenica 20 settembre sulla spiaggia “Bora Bora” di Torvaianica
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email
Loading the player...

Dopo l’agguato avvenuto domenica 20 settembre sulla spiaggia “Bora Bora” di Torvaianica, si è svolto proprio a Pomezia il comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica convocato dal prefetto di Roma.

Pomezia, nell’incontro con il prefetto si è parlato anche di Santa Palomba e delle Salzare ad Ardea

Un incontro proficuo che è entrato nel vivo dei problemi dei territori“- queste le parole del prefetto di Roma, Matteo Piantedosi al termine del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica che si è tenuto a Pomezia alla presenza anche dei sindaci di Ardea, Anzio e Nettuno.

La decisione di svolgere l’evento nella sede
amministrativa del comune pometino, era stata presa dal prefetto stesso in segno di attenzione e vicinanza, dopo l’agguato a colpi di arma da fuoco avvenuto domenica 20 settembre sulla spiaggia “Bora Bora” di Torvaianica.

Durante il tavolo è stato deciso di istituire un osservatorio per il litorale con dossier aperti per prevenire e contrastare i roghi tossici, le occupazioni abusive e le infiltrazioni criminali nel tessuto industriale ed economico dei territori in questione.

Le priorità sono state stabilite dopo che i primi cittadini hanno illustrato quelle che secondo loro sono le maggiori criticità. Saranno attenzionate, inoltre, la zona di Santa Palomba e delle Salzare ad Ardea.

Leggi anche Pomezia aderisce alla campagna Nastro Rosa: Torre Civica illuminata per tutto ottobre

Pomezia aderisce alla campagna Nastro Rosa: Torre Civica illuminata per tutto ottobre

Potrebbero interessarti