Ostia, cantieri infiniti: nove mesi per decidere il doppio senso di marcia per via Pucci Boncambi

In attesa di una soluzione alle voragini di via Zambrini, si autorizza il doppio senso di marcia sulla parallela via Marcello Pucci Boncambi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Nove mesi per decidere di autorizzare al doppio senso di marcia su una strada indispensabile per una zona martoriata dalle voragini. E’ stata finalmente firmata dal comandante della Polizia locale, Angelo Giuliani, la determina dirigenziale che istituisce il doppio senso di marcia su via Marcello Pucci Boncambi.

La decisione era stata assunta dalla Commissione Lavori Pubblici e Urbanistica del X Municipio del 20 dicembre di un anno fa. E dopo nove mesi, finalmente il parto. “Ritenuto che le dimensioni della carreggiata sono tali da poter consentire quanto richiesto dalla suddetta Commissione” e al fine di “migliorare la fluidità veicolare” viene istituito su quella strada il doppio senso di marcia.

A richiedere a gran voce la possibilità di migliorare la circolazione in zona, erano stati i commercianti che hanno le loro attività su via Zambrini e su via Zotti, strade che da anni sono interrotte al traffico veicolare per la presenza dei cedimenti fognari che hanno causato enormi voragini.

L’amministrazione capitolina e quella municipale si sono a più riprese impegnate a risolvere il problema delle voragini, fin dall’avvento della sindaca Virginia Raggi, ma al momento l’area resta indietro rispetto al programma di lavori. Il doppio senso di marcia su via Marcello Pucci Boncambi avrebbe potuto mitigare i problemi per residenti e commercianti ma il provvedimento ha impiegato ben nove mesi per passare da un tavolo (quello del X Municipio) all’altro (quello della Polizia locale).

Ah. Ovviamente la disposizione (DD 1050/2020) sarà operativa solo a partire “dal posizionamento della prescritta segnaletica stradale da parte della Direzione Tecnica del Municipio Roma X“.

Potrebbero interessarti