Ladispoli: weekend di Pasqua surreale con strade deserte e attività chiuse

Rispetto allo scorso anno, sono ingenti le perdite per i ristoratori di Ladispoli
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Weekend di pasqua surreale a Ladispoli, con le strade deserte e le attività chiuse. Rispetto allo scorso anno, gravi perdite soprattutto per i ristoratori.

Ladispoli blindata nel weekend pasquale

Ladispoli blindata. Vigili, Polizia e Carabinieri hanno scoraggiato l’arrivo dei proprietari delle seconde case nella città costiera. Le postazioni sulla Via Aurelia, all’ingresso di Marina di San Nicola e all’entrata Sud e Nord di Ladispoli hanno evitato che entrassero auto e persone dirette al mare per Pasqua e Pasquetta. Alcuni furbetti sono stati sanzionati, ma sono pochi rispetto alle auto fermate dalle forze dell’ordine. La Polizia Locale ha pattugliato le zone del lungomare che si presentavano deserte, sia domenica, sia lunedì.

Ladispoli, ai ristoranti mancano incassi intorno ai 250mila euro

L’invito del sindaco Alessandro Grando a rimanere a casa è stato accolto e mantenuto nel rispetto delle regole. Una Pasqua così la città tirrenica non l’ha mai vissuta. Secondo alcune stime nei ristoranti sono venuti a mancare incassi intorno ai 250mila euro. Un colpo duro all’economia della città che spera di riprendersi in vista della stagione estiva.

Potrebbero interessarti