Fiumicino, Lega: “Regolamentare l’accesso a mare per sport acquatici e pesca sportiva”

La Lega di Fiumicino chiede al sindaco Esterino Montino di regolamentare l’accesso a mare per gli sport acquatici e la pesca sportiva.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

La Lega di Fiumicino chiede al sindaco Esterino Montino di regolamentare l’accesso a mare per gli sport acquatici e la pesca sportiva.

Lega: “Nella fase 2 autorizzare gli sport acquatici individuali”

“Restando ovviamente all’interno delle linee guida di sicurezza dettate dal Governo, invitiamo il sindaco di Fiumicino a regolamentare l’accesso al mare per gli sport acquatici e la pesca sportiva”. Lo ha affermato il gruppo consigliare della Lega che spiega: “L’ultimo decreto (Dpcm) lascia infatti ampia discrezionalità ai primi cittadini sui propri territori. Ad oggi tutta la nostra costa è interdetta da una specifica ordinanza. Alla luce della ormai famosa Fase 2 chiediamo di autorizzare gli sport acquatici individuali, magari predisponendo specifici varchi contingentati, da dove poter accedere all’acqua.

In questo, un valido aiuto potrebbero darlo le diverse associazioni che si occupano specificatamente di surf, windsurf, kitesurf o anche nuoto, dando una mano a mantenere il rispetto di tutte le norme di sicurezza prescritte”.

lega

Un modo per tornare alla normalità

“Sarebbe un modo – ha concluso la Lega – per iniziare a tornare a quella normalità che tutti auspichiamo, evitando gli assembramenti indiscriminati, ma favorendo la ripresa di un settore fortemente agganciato anche all’aspetto turistico”.

Leggi anche “Fiumicino: uno staff di psicologi al servizio dei bambini”

Potrebbero interessarti