Fiumicino, il centrodestra si schiera a sostegno del consigliere Costa

“La dirigente scolastica e il comune facciano un passo indietro”. Il centrodestra si schiera dalla parte del capogruppo di FdI in seguito alla denuncia della preside del G.B. Grassi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email
Loading the player...

Il centrodestra di Fiumicino si schiera compatto in sostegno del consigliere Stefano Costa. Il capogruppo di Fratelli d’Italia è stato denunciato dalla preside del G.B. Grassi per aver diffuso fake news sulle condizioni delle classi all’avvio delle scuole.

Fiumicino, dopo la querela della preside del Grassi il centrodestra si schiera con il consigliere Costa

A Fiumicino prosegue il dibattito politico sulla querela ricevuta dal consigliere comunale Stefano Costa, in occasione dell’avvio del nuovo anno scolastico. Il centrodestra si schiera compatto in difesa del capogruppo di Fratelli d’Italia.

Nessuna fake news”, ha dichiarato il consigliere regionale, Giancarlo Righini. “Purtroppo è tutto vero. Tutte le autorità competenti, fino a Di Berardino e Zingaretti, sapevano dell’impreparazione delle scuole del territorio. La decisione di Montino di costituirsi parte civile, è solo un disperato tentativo per mettere il bavaglio all’opposizione. Sarà una beffa per lui scoprire che le criticità espresse da Costa erano già state messe nero su bianco dalla stessa preside che lo ha denunciato, quando ha firmato il documento di richiesta di differimento dell’apertura dei plessi”.

Solidarietà al consigliere di Fiumicino è stata espressa anche dagli esponenti locali della Lega. “Ricordiamo al primo cittadino che quando è stato coinvolto in indagini, siamo stati i primi a chiedere un confronto politico e non forcaiolo e giudiziario”, affermano Picciano, D’Intino e Poggio. “Auspichiamo da parte della dirigente scolastica e del comune un passo indietro”, hanno aggiunto Feola e Tirrito del circolo di Fratelli d’Italia Patria e Libertà.

 

Leggi anche: Fiumicino, un finanziere si spara al petto nella caserma dell’aeroporto

Fiumicino, un finanziere si spara al petto nella caserma dell’aeroporto

Potrebbero interessarti