“No all’autodemolitore”: la protesta dei residenti di Maccarese

A Maccarese i residenti di Via della Muratella, all’altezza del centro 23, dicono no alla realizzazione di un autodemolitore con trattamento di rifiuti pericolosi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

A Maccarese i residenti di Via della Muratella, all’altezza del centro 23, dicono no alla realizzazione di un autodemolitore con trattamento di rifiuti pericolosi.

La voce dei residenti: “Il progetto prevede un autodemolitore  in un’area con vincoli archeologico e paesaggistico”

“Da circa un anno e mezzo a questa parte sul terreno che confina con la nostra casa hanno iniziato ad abbattere tanti eucalipti, a spianare con scavi sostanziosi il terreno per livellarlo dalla strada fino al livello del canale. Abbiamo saputo per caso che è stato presentato un progetto in Regione per la ricollocazione di un autodemolitore che attualmente sta a Fiumicino. Il progetto prevede la realizzazione di 5 capannoni industriali con il fine di installarci  un autodemolitore con rifiuti pericolosi. Praticamente una zona industriale”.

Il grido di una mamma: “Che ne sarà di me e delle mie figlie?”

“Da quando viviamo qui abbiamo trasformato tutto in biologico. Teniamo molto all’agricoltura e alla terra. Organizziamo corsi con gente che viene da tutte le parti d’Italia. Con quello che facciamo, mangiamo e diamo da mangiare alle nostre bambine. Se costruiranno uno sfasciacarrozze che ne sarà di me e della salute delle mie figlie?”.

In merito i residenti hanno attivato una petizione tramite la piattaforma Change.org e chiedono a tutti di sostenere la loro causa

Potrebbero interessarti