Davanti alla stazione Lido-Nord, di Ostia, si è tenuto un sit-in organizzato dall’associazione “Noi” durante il quale è stata avviata anche una raccolta fondi per il ripristino del murale con i volti dei personaggi rappresentativi della lotta alla mafia, tra cui quello della giornalista Federica Angeli. Il progetto era stato censurato dall’amministrazione locale, ma dopo una battaglia durata diversi mesi, l’opera originale finalmente vedrà luce. “Avrebbe dovuto rappresentare donne e uomini impegnati nella lotta alla mafia – ha dichiarato il presidente dell’associazione “Noi” Massimiliano Vender – si tratta di volti scelti da mille studenti di dieci istituti scolastici che hanno partecipato al “Progetto legalità”, finanziato dal Miur. Il decimo municipio aveva risposto censurandolo, e dando inizio ad una battaglia contro una decisione dalle motivazioni grottesche. Ora vogliamo che il murale sia il simbolo della lotta nei confronti delle mafie e della censura e quindi abbiamo deciso di offrire la possibilità a chiunque di dare il proprio contributo economico” – ha concluso Vender. Per chi volesse prendere parte alla raccolta fondi l’Iban di riferimento è in sovraimpressione.