Anche se non si direbbe, questo è un posto auto riservato alle persone con disabilità. Noi lo sappiamo solo perchè ce l’hanno segnalato alcuni residenti di viale delS ommergibile, ad Ostia. In realtà, com’è facile constatare, la segnaletica orizzontale che delimita il parcheggio ormai è quasi invisibile e il relativo cartello stradale giace da diversi mesi sul marciapiede di fronte, assicurato a una recinzione con del semplice filo di ferro. Il palo è stato abbattuto dal vento la scorsa estate e nessuno si è preso la briga di ripristinarlo. Di conseguenza, chiunque si sente libero di posteggiare l’auto nello stallo che sarebbe destinato ai portatori di handicap. Eppure, qui uno spazio di sosta esclusivo risulta quanto mai necessario: ci sono almeno due disabili nelle palazzine ai civici 7 e 9; inoltre, ci troviamo proprio di fronte alla cosiddetta “Città dei mestieri e delle professioni” del decimo municipio, che confina con la sede dell’Anffas Onlus, l’associazione che si occupa delle persone con disabilita’ intellettiva e relazionale. I residenti hanno scritto più volte all’ufficio relazioni con il pubblico di via Claudio e alla segreteria della polizia locale, senza tuttavia ottenere alcun riscontro. “Dopo l’ennesima telefonata ai vigili urbani – fa presente una cittadina sdegnata – mi e’ stato riferito che del problema se ne occupa l’ufficio tecnico, ma io a questo punto sono davvero esausta e disgustata”.