Giornata storica a Pratica di Mare. Il Comune di Pomezia ha ordinato la rimozione del cancello che impedisce l’accesso al borgo medievale.

Sono state così accolte le richieste dell’associazione Latium Vetus che, dopo la bocciatura del Tar del ricorso presentato da “Nova Lavinium”, aveva chiesto di accelerare i tempi del provvedimento. L’amministrazione non ha semplicemente imposto alla società di eliminare il cancello, ma anche di ripristinare le alberature che sono state rimosse avendo “eseguito i lavori in assenza di titolo giuridico”.

“Si tratta di una misura importante emessa dopo la sentenza del tribunale amministrativo – afferma il sindaco che prosegue – in questo modo aggiungiamo un tassello fondamentale per la definizione della controversa vicenda, su cui la nostra amministrazione ha sempre tenuto alta l’attenzione, raccogliendo tutti i documenti che negli ultimi anni si sono formati sulla questione strade e non solo. Il cancello – conclude Adriano Zuccalà – dovrà essere rimosso”.