Decimo Municipio: i nidi convenzionati rischiano di non riaprire a settembre

Le titolari e le operatrici dei nidi, senza stipendio e contributi economici dall’inizio del lockdown, protestano e chiedono risposte certe all’amministrazione
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Rischiano di non riaprire a settembre i nidi in convenzione del Decimo Municipio. Titolari e operatrici protestano.

Decimo Municipio: nidi convenzionati a rischio fallimento

Protestano le titolari e le educatrici dei nidi in convenzione del Decimo Municipio. Senza stipendio, senza i contributi economici del Campidoglio ormai dall’inizio del lockdown, senza alcuna certezza organizzativa per quanto riguarda la riapertura, rischiano il fallimento e pertanto di non poter accogliere i bambini a settembre. Le operatrici pretendono risposte certe sui tempi di liquidazione delle fatture. Tempo che ormai è decisamente scaduto.

nidi

Il loro appello è rivolto direttamente all’amministrazione del Decimo Municipio. Le fatture, infatti, sono state emesse dal Campidoglio, ma manca la firma della dirigente dell’area socio educativa.

Se è vero che “Il senso morale di una società, si misura su ciò che fa per i suoi bambini”, allora la nostra società ha ancora molta strada da fare.

nidi

 

Leggi anche Dragona, denunciato un pedofilo: molestie sessuali contro alcune bambine al parco

Dragona, denunciato un pedofilo: molestie sessuali contro alcune bambine al parco

Potrebbero interessarti