A Fiumicino, il delegato ai servizi sociali di Forza Italia, Luca Parente, è tornato sulla questione del cambio di appalto nel settore alla luce dell’aggiudicazione del nuovo bando. “Avevamo chiesto l’intervento del sindaco, ma ad oggi, con le nuove cooperative che dovrebbero subentrare alla precedente il due gennaio, siamo in alto mare – dichiara il delegato – l’unica cosa certa è che circa 40 persone potrebbero trovarsi senza lavoro. Non capisco per quale motivo non si riesca a fare un incontro per risolvere tale situazione tra tutte le parti in causa, trattandosi di un problema concreto che riguarda diverse fasce di cittadini”. Subito è arrivata la risposta dell’assessore Anna Maria Anselmi: “Ma quale caos, anzi siamo ad un ottimo punto. Nel passaggio saranno riassorbiti quasi tutti i lavoratori, il servizio partirà regolarmente giovedì e già il 7 gennaio sarà sottoscritto l’accordo con i sindacati. Quello che denuncia Parente è solo la visione di un rappresentante sindacale che non è ammesso al tavolo delle trattative perché non è tra I firmatari del contratto collettivo. Tra l’altro, pur invitato, non si è nemmeno presentato. Prima di lanciarsi in dichiarazioni insensate invito parente quantomeno a confrontarsi con i suoi iscritti”, ha concluso Anselmi.