Nuova ordinanza della sindaca Raggi: alcolici vietati dopo le 21

Arriva il divieto di vendita per vino e alcolici nei fine settimana, a partire dalle 21: il provvedimento del Campidoglio riguarda minimarket, bar e locali. Chiudono le piazze della movida romana
ordinanza
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Scoraggiare la movida ed evitare assembramenti: questo lo scopo della nuova ordinanza appena firmata dalla sindaca di Roma Virginia Raggi. Il provvedimento che stabilisce il divieto di vendita e somministrazione di alcolici durante il fine settimana: per locali, bar e minimarket della Capitale proibito vendere vino e alcol a partire dalle 21 nei giorni di venerdì e sabato. Le nuove disposizioni varate dal Campidoglio aggiungono un’ulteriore stretta al coprifuoco della mezzanotte, deciso mercoledì scorso dalla Regione Lazio.

Arriva il provvedimento anti-movida della sindaca: niente alcol nei fine settimana dopo le 21, chiuse le piazze della movida romana

Per i romani i fine settimana d’ora in avanti saranno all’insegna della moderazione, almeno nel bere. Niente alcol dopo le 21: la sindaca ha firmato l’ordinanza che vieta agli esercizi commerciali di vendere a qualsiasi titolo vino, birra e superalcolici durante il fine settimana.

ordinanza
La nuova ordinanza vieta la vendita di alcolici dopo le 21

Un divieto che va ad aggiungersi a quanto già stabilito dal Dpcm della scorsa domenica, che ha proibito la consumazione in piedi a partire dalle 18, dentro e nelle vicinanze dei locali.

Il provvedimento punta a evitare che i molti minimarket della Capitale, vicini alle piazze della movida, diventino luoghi di attrazione di giovani e ragazzi, in sostituzione dei classici pub.

Sono molti i romani infatti che spesso comprano la birra nei piccoli negozi spesso gestiti da cittadini originari del Bangladesh, e la consumano in piedi chiacchierando davanti al locale.

ordinanza

Resta consentito il consumo di bevande alcoliche ai tavoli. La sindaca Raggi ha deciso inoltre la chiusura sempre a partire dalle 21 di venerdì e sabato i luoghi simbolo della movida romana: transennate piazza Trilussa a Trastevere, Campo dei Fiori, la piazza principale del quartiere Monti e la strada dei locali del Pigneto.

 

Leggi anche: Covid-19, ecco cosa cambia nel Lazio con l’ordinanza “coprifuoco”

Covid-19, ecco cosa cambia nel Lazio con l’ordinanza “coprifuoco”

Potrebbero interessarti