Italia, attacco informatico al sito del Ministero del Made in Italy: portale istituzionale in tilt

Per la seconda volta in 24 ore un sito istituzionale italiano è irraggiungibile, come confermato da una nota ufficiale del Ministero del Made in Italy

I siti internet istituzionali del Belpaese sono acora una volta presi d’assalto da parte di pirati informatici, con l’ultimo attacco in ordine di tempo che è di quest’oggi, venerdì 26 maggio, quando è stato colpito e reso irraggiungibile quello del Ministero del Made in Italy, presieduto da Adolfo Urso, con una nota ufficiale che conferma l’accaduto.

Per la seconda volta in 24 ore un sito istituzionale italiano è irraggiungibile, come confermato da una nota ufficiale del Ministero del Made in Italy

L’aggressione informatica in questione, la seconda in poche ore dopo quella che avrebbe colpito, mandandolo in tilt, il sito dell’Agenda CIE (con il Viminale che ha invece parlato di un problema tecnico poi risolto), è partito nella mattinata odierna, a meno di un giorno da quello contro il portale utile a prenotare gli appuntamenti per la Carta d’Identità Elettronica,  gestito dal Ministero dell’Interno.

Al contrario di quanto affermato nel caso del disservizio ai danni del sito Agenda CIE, questa volta sembrerebbe tutto opera di hacker, specificando quest’oggi nella nota stampa che “A seguito di un intenso attacco cibernetico, che sta interessando anche altri domini nazionali, non è possibile accedere al portale istituzionale e gli applicativi collegati”.

Di certo, questa improvvisa serie di problemi informatici che hanno colpito i portali istituzionali italiani è iniziato soprattutto dopo che l’Italia ha incrementato il supporto al governo ucraino in riferimento alla guerra tuttora in svolgimento tra Ucraina e Russia.

Tanto che tutti gli attacchi recenti sono stati rivendicati da pirati del web filorussi, come quelli di “No Name”, che si sono presi la paternità della problematica scaturita ieri ai danni del sito Agenda CIE e di quelli avvenuti la settimana nella quale il presidente ucraino Zelens’kyi è stato in visita nel nostro Paese.

Infine, per chi è interessato a fare la carta d’identità elettronica, in un altro nostro articolo odierno vi abbiamo fornito tutte le informazioni utili per prendere parte all’imminente open day in programma a Roma, con l’apertura straordinaria di alcuni municipi della Città Eterna e degli ex PIT (Punti Informativi Turistici).

Se vuoi approfondire queste vicende, clicca sulle parole chiave colorate in arancione ed accedi agli articoli dedicati.