Una nuova truffa viaggia via Sms: cosa è lo “smishing” e come difendersi

Una truffa sta viaggiando in questi giorni di gennaio via sms tramite gli smartphone di molti correntisti italiani

Passa da Tirana la nuova truffa che in questi giorni che sta circolando sui cellulari di molti consumatori. Si tratta di un Sms normalissimo, all’apparenza inviato dal Gruppo Bper-Banca Popolare Emillia Romagna, e attestato anche da altri istituti bancari italiani, in realtà estraneo ed anche vittima, in cui l’utente viene avvisato di un tentativo di frode. “ATTENZIONE! La sua App BPER risulta attiva ad un nuovo dispositivo in Tirana, se non è lei lo blocchi seguendo il portale: https://bit.do/my-BperID”. Questo è il cosiddetto inganno fatto tramite la truffa dello “smishing”, ovvero letteralmente l’unione di due termini inglesi, “sms” e “phising” (messaggi ammiccanti tramite sms, ai quali abboccare). Vediamo di cosa si tratta.

Una truffa sta viaggiando in questi giorni di gennaio via sms tramite gli smartphone di molti correntisti italiani

“Naturalmente l’istituto bancario non c’entra nulladichiara Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici e non bisogna cliccare il link riportato nel messaggio. È un tentativo di smishing. Con questo allarme relativo alla sicurezza, si cerca di spingere l’utente ad aprire il collegamento per bloccare un’azione in realtà inesistente. In questi casi, l’importante è non farsi prendere dal panico e non cliccare su alcun link. I siti riportati in questi messaggi portano su siti falsi, con gli hacker pronti a registrare i dati personali inseriti dall’utente per prelevare soldi alle vittime. Mai fornire dati personali se non tramite i canali tradizionali comunicati dalla banca. In caso di avvisi come quello che sta circolando, prima di agire è bene contattare il proprio istituto e sincerarsi di cosa sta accadendo, chiedendo come intervenire. E poi attenzione al testo, se contiene refusi, se è generico e non personalizzato, sono tutti elementi che devono portare a prestare la massima attenzione perché potrebbe essere un tentativo di truffa“.

Chi purtroppo avesse cliccato sul link riportato nell’SMS che segnala un presunto alert di sicurezza relativo alla App del Gruppo BPER con accesso a Tirana può rivolgersi all’associazione Codici per ricevere assistenza telefonando al numero 065571996 oppure scrivendo all’indirizzo segreteria.sportello@codici.org.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Ostia Antica, truffa telefonica del pc da saldare: presi di mira quattro anziani