Ostia, sanzionati per varie irregolarità due stabilimenti balneari: oltre 3mila euro di multa

In questo periodo, con l'approssimarsi della stagione balneare, sono stati intensificati i controlli del territorio nei locali e negli stabilimenti balenari

pistola

Ostia, i carabinieri del locale comando hanno svolto un servizio straordinario di controllo del territorio, finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati di vario tipo e di controllo del territorio, soprattutto in un periodo dove le presenze aumentano per l’approssimarsi della stagione estiva.

In questo periodo, con l’approssimarsi della stagione balneare, sono stati intensificati i controlli del territorio nei locali e negli stabilimenti balneari

In particolare, nell’ambito delle attività di verifica sul rispetto delle norme su lavoro, i Carabinieri di Ostia con il supporto specialistico dei colleghi del Nucleo Investigativo del Lavoro di Roma hanno controllato alcuni stabilimenti balneari, uno dei quali sanzionato per aver impiegato un lavoratore “in nero”, elevando sanzioni amministrative per 3.600 euro, in un altro il titolare è stato denunciato per aver installato sistemi interni di videosorveglianza senza la preventiva e obbligatoria autorizzazione dell’ispettorato territoriale del lavoro, con obbligo di ottemperare alle prescrizione imposte.

5 persone sono state deferite in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Roma per vari reati, 7 consumatori di sostanze stupefacenti sono stati segnalati alle autorità competenti e sono stati multati due stabilimenti balneari per violazione della normativa sul lavoro.

In particolare, i Carabinieri della Stazione di Ostia Antica, Ostia e della Sezione Radiomobile, in diverse circostanze, hanno deferito un 50enne per il reato di ricettazione in quanto trovato in possesso di un ciclomotore elettrico rubato, sequestrato in attesa di restituzione al legittimo proprietario.

Inoltre è stato denunciato per possesso ingiustificato di grimaldelli un pregiudicato 35enne di nazionalità romena, sottoposti a sequestro.

Nella rete dei controlli stradali è finita anche una 30enne fermata alla guida in evidente stato di alterazione con tasso alcolemico superiore ai limiti di legge: la donna è stata denunciata ed ha avuto la patente ritirata.

Nel corso del medecon l’ausilio di personale tecnico, i carabinieri hanno anche accertato la manomissione del contatore domestico di un 45enne, che aveva realizzato un allaccio abusivo alla rete elettrica.

Nel contesto degli interventi per la prevenzione e repressione del consumo di sostanze stupefacenti tra i giovani, i militari hanno segnalato all’Autorità prefettizia quali assuntori 7 ragazzi, trovati in possesso in strada di singole dosi di hashish e marijuana, sequestrate.

Nell’ambito del servizio straordinario sono state controllate oltre 200 persone, elevate 10 sanzioni al Codice della strada e sequestrato un mezzo perché privo di copertura assicurativa.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Roma, fermato al posto di blocco con quasi due chili di droga: arrestato