Orrore a Ladispoli, lite in famiglia finisce nel sangue

Dramma in famiglia a Ladispoli, dove un litigio in un'abitazione di via Milano è sfociato nel sangue.

eliambulanza incidente pomezia

Dramma in famiglia a Ladispoli, dove un litigio in un’abitazione di via Milano è sfociato nel sangue. E’ successo tutto questa mattina, giovedì 21 aprile, verso le 8. Tre le persone coinvolte: padre e madre che lottano tra la vita e la morte e la figlia in codice rosso al Palidoro. Sul caso indagano i carabinieri di Civitavecchia. Una donna di 47 anni è stata trasportata in fin di vita al San Camillo. Gravissimo un uomo di 48 anni al Gemelli. In codice rosso una 17enne al Bambino Gesù di Palidoro.

Lite sfocia nel sangue: la prima ricostruzione dei fatti

Le cause e la dinamica del litigio sono tutte da accertare. Queste le prime ipotesi dei militari di Civitavecchia. Un uomo di 48 anni avrebbe accoltellato più volte nel bagno prima la moglie 47enne e poi la figlia 17enne, arrivata in soccorso della mamma e poi avrebbe cercato di togliersi la vita colpendosi all’addome.

I vicini hanno chiamato i soccorsi e sul posto sono arrivate tre ambulanze e un elisoccorso che ha trasportato prima la donna al San Camillo, poi l’uomo al Gemelli. I due hanno perso molto sangue. La figlia, una ragazza di 17 anni trasportata dal 118 al Bambino Gesù di Palidoro. I vigili hanno aiutato a trasportare i feriti nelle ambulanze, che versavano in condizioni gravissime.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte