Roma, tentano la fuga speronando le auto della polizia: arrestati due pusher italiani

Al termine della fuga per le vie della Capitale il bilancio è di due auto distrutte e cinque agenti feriti

Roma: per scampare all’arresto le hanno provate tutte, speronando le macchine della polizia e ferendo 5 agenti, ma due pusher italiani di 23 e 47 anni non sono riusciti a farla franca.

Al termine della fuga per le vie della Capitale il bilancio è di due auto distrutte e cinque agenti feriti

La coppia di malviventi era stata colta sul fatto, con le forze dell’ordine che, nella serata di ieri, 31 gennaio, avevano trovato nella loro auto, durante un controllo del territorio, oltre un etto e mezzo di hashish.

Una volta scoperti i criminali hanno tentato la fuga, terminata sbattendo contro un guard-rail del Grande Raccordo Anulare, ma prima le avevano tentate tutte per salvarsi dalla cattura.

I fatti si sono svolti ieri sera poco dopo le 21, quando alcune volanti della polizia di stato, presentatisi in borghese, hanno seguito il veicolo sospetto e i Falchi della squadra mobile avevano visto giusto, perchè poco dopo, non sapendo di essere pedinati, gli spacciatori hanno lanciato all’esterno una busta contente droga.

Notata la scena, le volanti hanno ricevuto l’ordine di accerchiare il mezzo e ne è seguito un lungo inseguimento con vari tentativi da parte dei malviventi di speronare e mandare fuori strada i poliziotti. 

Alla fine i pusher hanno anche tentato di scappare a piedi e dopo una colluttazione sono stati ammanettati.

Ritrovato l’involucro gettato via, la polizia ha scoperto che conteneva circa 160 grammi di hashish, mentre una modica quantità dello stesso stupefacente è stato trovato addosso a uno dei due fuggitivi.

Arrestati, ora dovranno rispondere dei reati di spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e il Giudice ha immediatamente disposto per uno gli arresti domiciliari e per l’altro l’obbligo di presentazione al posto di polizia.

Come sempre in questi casi, ricordiamo ai lettori che, dato che ci si trova ancora nella fase delle indagini preliminari, gli arrestati sono da considerare presunti innocenti fino ad un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Roma, rapinano la gioielleria armati e a volto scoperto: ricercati in tre